Chat porno e social, la dolce vita dei detenuti

Chat porno e social, la dolce vita dei detenuti
Grazie ai tablet consegnati loro dal Dap per comunicare con la famiglia tramite video, i reclusi nel carcere di Airola (Benevento) si collegavano con siti erotici e Facebook. Due di loro, in cella per omicidio, hanno anche inviato un selfie con dedica a una Web tv.
Nicola Bux: «L’Europa contro il Natale? Chi se ne meraviglia è cieco»
Nicola Bux e Benedetto XVI
Il teologo: «A Bruxelles pesa una visione antireligiosa, non può sorprendere nessuno la censura dei nomi cristiani. Né la mancata reazione di una Chiesa in balia del mondo»
Andrea Crisanti: «Lasciamo stare i bambini, non sono adulti in miniatura»
Andrea Crisanti (Ansa)
Il virologo: «Non c’è fretta di vaccinare i più piccoli. In Italia si può criticare la religione e la Costituzione ma non l’Ema e l’Aifa. I vaccini saranno sempre anche un business»
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie

Made in Italy
Trending Topics
Change privacy settings