La Verità
Home
In primo piano

«Nella mia Lodi non c’è razzismo. Facciamo solo rispettare la legge»

Facebook

Parla Sara Casanova, il sindaco leghista di Lodi accusato di lasciare i bambini immigrati fuori dalle scuole: «Nessuno viene discriminato. Chi fugge dalle guerre è tutelato, ma niente agevolazioni a chi non le merita».
In primo piano

Governo in crisi sul test di medicina, abolito e reintrodotto in un giorno

LaPresse

Palazzo Chigi annuncia il superamento del numero chiuso, soglia che ora premia un candidato su sette. Gli atenei e i ministri Giulia Grillo e Marco Bussetti protestano, l'esecutivo corregge il tiro: verrà fatto ma non subito.
In primo piano

La sforbiciata ai vitalizi passa anche al Senato

LaPresse

La maggioranza vara il ricalcolo contributivo, Fi e Pd non votano. Luigi Di Maio: «Detto, fatto. Promessa mantenuta. Bye bye vitalizi anche per gli ex senatori. Questo privilegio non esisterà più per nessuno. Evviva! Ora le regioni».
In primo piano

Il taglio agli assegni d’oro cela lo stop alle rivalutazioni

LaPresse

Scongiurato il blitz di Tito Boeri, il Mef sta pensando di mitigare l'adeguamento Istat. Sarebbero a rischio gli importi oltre i 2.800 euro netti. La conseguenza di questo meccanismo è una penalizzazione economica anche per soggetti che hanno conseguito il proprio trattamento previdenziale all'età legale di pensione.
In primo piano

Juncker ha paura e prova a spaventare noi

LaPresse

Bisogna avere un po' di pazienza con Jean-Claude Juncker. Il pover'uomo da settimane vede avvicinarsi l'ora in cui dovrà mollare la poltrona di presidente della Commissione europea. E domenica ha pure perso in casa propria, perché il partito in cui milita ha ottenuto il risultato peggiore della storia, lasciandolo più tramortito che se si fosse scolato una bottiglia di whisky. Dunque, non si può biasimarlo se in questi giorni dà di matto e straparla, alzando i toni e strabuzzando gli occhi: è la reazione di un tizio a fine carriera, che dopo essere stato al vertice dell'Europa si vede (...)
In primo piano

Stop finanziamenti pubblici ai giornali. Nuova Rc auto e sbancati risarciti

LaPresse

Tra le misure che verranno varate dal governo nella nuova legge di bilancio 2019, il promesso esaurimento del fondo per l'editoria. Automobilisti, via al vincolo sul trasferimento delle polizze. Fondo da 1,5 miliardi per le vittime delle crisi del credito. Cancellate le mini cartelle esattoriali.
In primo piano

Macron, come dite vomitevole in francese?

LaPresse

Dopo il caso dei clandestini scaricati dalla Gendarmerie a Clavière, emerge un altro episodio di sospetto sconfinamento. E le scuse di Parigi («Erano militari inesperti») peggiorano le cose. Che poi, è chiaro, se fossero stati esperti, che avrebbero fatto? Ovvio: non si sarebbero fatti beccare. Avrebbero continuato a scaricarci addosso i clandestini senza che nessuno lo sapesse… L'Eliseo, a quanto pare, ci ha preso per il suo sgabuzzino.
In primo piano

I democratici stracciano i manifesti pro vita

La campagna contro l'utero in affitto solleva l'offensiva di esponenti gay e della sinistra. Monica Cirinnà: «La Raggi li rimuova». Il Pd romano: «Violato il codice etico della capitale».
In primo piano

La guerra fra razze ora si combatte al reparto dei prodotti di bellezza

I fondotinta «inclusivi» firmati da Rihanna e da Dior, le modelle «imperfette» scelte per spot e sfilate. Ormai il mondo della moda ha un nuovo feticcio: la difesa delle minoranze. Che cela un ricco business. Lo chiamano politicamente corretto, ma è semplicemente una nuova forma di marketing.
In primo piano

Il Vietnam un tempo comunista si apre al libero mercato

Contenuto esclusivo digitale

LaPresse

Il governo di Hanoi si prepara a rimuovere il limite del 49% imposto alle partecipazioni straniere di società nazionali quotate in Borsa. Nel 2017 il commercio vietnamita vale oltre il 200% sul Pil: è il livello più alto per qualsiasi Paese con oltre 50 milioni di abitanti. Adesso con le nuove leggi si attende un ulteriore boom.