Maurizio Belpietro
In primo piano

Avviso ai voltagabbana azzurri: occhio alla testa

Non conosco la senatrice Donatella Conzatti. Anzi, a dire il vero fino a ieri l'altro, quando ha annunciato il suo addio a Forza Italia per aderire a Italia viva, il nuovo partito di Matteo Renzi, neppure sapevo della sua esistenza, figurarsi della sua presenza in Parlamento. Per capire con chi avessi a che fare ho dovuto cercare sul Web il suo curriculum politico, scoprendo che ha già all'attivo un discreto ping pong da un partito all'altro.

In primo piano

Lettera ai traditori: ricordatevi il destino di Fini

Ansa

Sono passati quasi dieci anni da quando scrissi una letterina ai traditori. Allora i voltagabbana erano una quarantina tra deputati e senatori. Tutti eletti con il Pdl che all'improvviso, per assecondare le smanie di potere di Gianfranco Fini, al quale la presidenza della Camera non bastava, decisero di dare vita a un partito, fondando Futuro e libertà. Di futuro non ne ebbero molto, di libertà sì, perché quasi tutti, alle successive elezioni, rimasero fuori dal Parlamento.

In primo piano

Il contaballe ha messo gli allocchi nel sacco

Ansa

So che l'idea non piacerà affatto a Stefania Craxi, ex parlamentare di Forza Italia, ma soprattutto figlia di Bettino. Ma il progetto politico che ha in testa Matteo Renzi si riassume in tre parole: Ghino di Tacco, ovvero lo pseudonimo usato dallo scomparso segretario del Psi per i suoi editoriali sull'Avanti. Non so perché l'esponente socialista si fosse scelta quella strana firma, forse perché gli piaceva l'idea di un Robin Hood che esigeva il pedaggio dai vescovi diretti a Roma. O forse perché, stretto tra Dc e Pci, si sentiva proprio come quell'imbattibile guerriero, schiacciato tra Stato pontificio e Repubblica di Siena.

In primo piano

Arriva in edicola il libro sui ladri di bambini

iStock

Bibbiano, ma non solo. Da domani, per i lettori della «Verità» e di «Panorama», Francesco Borgonovo e Antonio Rossitto ricostruiscono 20 anni di soprusi degli psicologi, che in tutta Italia hanno strappato i figli alle loro famiglie per darli in affido.
In primo piano

Sistemato Zingaretti, il prossimo della lista è Conte

Ansa

Allacciate le cinture: Matteo Renzi è tornato e si prepara a una spericolata corsa per riprendersi Palazzo Chigi. Sì, manco il tempo di accendere la macchina del nuovo governo e il senatore semplice di Scandicci è pronto a mandarne il motore fuori giri e, prima possibile, a fonderlo. Già, perché questo alla fine rimane l'obiettivo a cui punta l'ex presidente del Consiglio.

In primo piano

Di Maio allarga l’inciucio e consegna i grillini al Pd

Ansa

Il destino dei 5 Stelle è segnato e porta a un'inevitabile integrazione con il Pd, di cui probabilmente diventerà una costola. Se fino a ieri, infatti, c'erano dubbi sulla evoluzione del Movimento, ora si possono mettere da parte. Perché, dopo aver più volte sostenuto di avere una linea politica antitetica a quella dem, i grillini con il Pd non solo hanno fatto un governo, ma ora si preparano ad andare a braccetto con il partito di Bibbiano pure alle prossime regionali.

In primo piano

Ricomincia la pacchia

Ansa

Convinto che Francia e Germania manterranno le promesse sull'immigrazione, l'esecutivo guidato da Conte stravolge le politiche riguardo i nostri confini. Risultato: ci sarà un boom di arrivi, tutto a spese degli italiani.
In primo piano

Finalmente hanno fatto un governo contro la disoccupazione. La loro

Più che un governo, è un sottogoverno. Già, perché con la nomina dei sottosegretari, il Conte 2 è tornato alle buone vecchie abitudini della prima Repubblica, passando direttamente da un esecutivo del cambiamento a quello del mantenimento. Della poltrona ovviamente, ma anche della spartizione fra correnti. Il manuale Cencelli, bibbia di ogni lottizzazione partitica già in epoca democristiana, è stato riesumato in fretta per l'occasione. E dopo giornate di discussione che si sono concluse all'alba e hanno comportato anche lo slittamento della riunione del consiglio dei (...)

In primo piano

Pronti, via: reddito di cittadinanza più facile per altri 500.000 stranieri

Ansa

Altro che avvocato del popolo, Giuseppe Conte è l'avvocato degli immigrati. Lo avevamo già capito dal discorso con cui si era presentato in Parlamento per chiedere la fiducia a deputati e senatori. E ne avevamo avuto una conferma il giorno in cui, dopo averla ottenuta, aveva subito riunito il consiglio dei ministri, decidendo, fra tante cose di cui l'Italia avrebbe urgente bisogno, di impugnare una legge del Friuli Venezia Giulia, ritenendo che violasse non sappiamo quale equilibrio costituzionale a danno degli extracomunitari. Ma se ancora qualcuno avesse nutrito dubbi sulle reali intenzioni del legale del popolo straniero, lo provano anche le più recenti uscite del presidente del Consiglio e le mosse di chi gli sta (...)

In primo piano

A Bruxelles puzzano i conti del Moviola

Ansa

Il dem Paolo Gentiloni, spedito in Europa a difendere i nostri interessi, non se la vedrà solo con il badante Valdis Dombrovskis. Lassù, infatti, ricordano i buchi lasciati da premier nel bilancio: debito pubblico aumentato e melina sull'Iva. Non è detto che passi l'esame...