Patrizia Floder Reitter
In primo piano

Denunciarono il commercio dei feti. Giornalisti finiscono sotto processo

YouTube

David Daleiden e Sandra Merritt investigarono su tessuti e organi che sarebbero stati venduti da Planned parenthood, colosso abortista. Rinviati a giudizio per registrazioni illegali e associazione a delinquere: rischiano 10 anni.
In primo piano

«Violenza sulle donne è non farle abortire»

iStock

Una mostra della fotografa spagnola Abril per gli allievi di un liceo di Ferrara. Scatti che dovrebbero documentare le problematiche femminili diventano un inno all'interruzione di gravidanza. «Farle divenire madri è un modo per limitare la libertà delle donne».
In primo piano

«Bibbiano? Ho denunciato invano 10 anni fa»

YouTube

  • Il criminologo milanese Luca Steffenoni nel 2009 scrisse un libro in cui mostrava gli orrori dei finti abusi e spiegava le storture del sistema di gestione dei minori. Citava anche i protagonisti dell'attuale inchiesta. Ma non fu ascoltato: «E oggi ci ritroviamo i mostri».
  • Invece di prendersi cura delle poverette maltrattate, la presidente della Onlus le truffava estorcendo denaro. Se non pagavano, le minacciava. Ha incassato pure soldi dall'Emilia Romagna.
  • A «Fuori dal coro», su Rete 4, l'assurda storia di una madre di Verona a cui sono stati sottratti i figli. La testimonianza di una operatrice scaligera: «Qui funziona anche peggio che in Val d'Enza».

Lo speciale contiene tre articoli.

In primo piano

Per i vegetariani meno infarti ma più ictus

iStock

Secondo uno studio compiuto nel Regno Unito in 18 anni su 48.188 persone, la possibilità di chi mangia solo verdure di essere colpito da apoplessia è maggiore del 20% rispetto a chi consuma carne. Perché la mancanza di grasso aumenta la fragilità del cervello.
In primo piano

Salvini finché c’è respinge la Viking. I 365 immigrati sbarcano a Malta

Ansa

Il no del Viminale ha sortito come effetto che gli africani fermi da 14 giorni sulla nave norvegese delle Ong francesi verranno trasbordati a La Valletta. Saranno poi inviati nei Paesi europei disponibili ad accoglierli.
In primo piano

È il solito copione. La Procura sequestra Open arms e ordina: «Migranti a terra»

Ansa

Nella crisi di governo si è innestata la vicenda dell'Ong, che poco ha di umanitario e conferma una strategia politica anti Matteo Salvini.
In primo piano

Open arms va in Spagna, finita la pantomima

Ansa

  • Messo a disposizione un porto alle Baleari. L'Ong non ha più scuse per insistere con lo sbarco in Italia, però sostiene di non poter navigare: «Emergenza psicologica». Chiedono scafi governativi e poi addirittura un aereo: «Costa soltanto 240 euro a persona».
  • Gli spagnoli «accolgono» una barca che batte la loro bandiera e fanno demagogia sulla tolleranza. In realtà i clandestini crescono del 165% e Pedro Sánchez vuole arginare il fenomeno, proprio come la Lega.

Lo speciale contiene due articoli.

In primo piano

La Spagna offre un porto, Open arms rifiuta

Ansa

Solo adesso Pedro Sánchez propone all'Ong iberica di fare rotta verso Algeciras. Il comandante si impunta: «Non è possibile, i migranti devono scendere a terra subito». E l'imbarcazione chiede l'ingresso urgente a Lampedusa. Matteo Salvini: «Incredibile e inaccettabile».
In primo piano

Sánchez fa il buono, ma è più duro di Salvini

Ansa

Nonostante le passerelle di Antonio Banderas e Javier Bardem in favore di Open arms, il premier spagnolo resta in vacanza e snobba le Ong. Gli attivisti, del resto, sanno bene che le leggi iberiche sono ben più severe di quelle contenute nel nostro decreto Sicurezza bis.