Mario Giordano
In primo piano

Farinetti vince l’Oscar delle multinazionali

Ansa

Dopo aver venduto il simbolo del localismo enogastronomico a Coca Cola, il patron di Eataly dà ancora lezioni: «Lurisia è in buone mani, vedo grande responsabilità sociale sull'ambiente». E con gli 88 milioni aprirà nuovi negozi nel mondo «per il bene dell'Italia».
In primo piano

Nell'Italia che cade a pezzi l'unica cosa solida sono le 42 nuove poltrone da sottosegretario

In primo piano

Il governo del «cucù, Salvini non c’è più»

Come si può avere fiducia nell'esecutivo del «finalmente», con unico collante l'uscita del leader leghista? Il tripudio da 25 luglio 1943 ha travolto ogni razionalità. Ma un'accozzaglia di risentimenti solo per non andare al voto è il più grande regalo che gli si possa fare.
In primo piano

La spruzzata verde nel governo dei gretini

Ansa

L'hanno chiamato Green new deal, nome altisonante e in inglese perché fa più chic. È il libro dei sogni ecologisti. Ha uno scopo: nascondere il nulla del programma con il «radicale cambio di paradigma culturale» o la «protezione della biodiversità e dei mari».
In primo piano

Ma perché il Quirinale pretende ministeri?

Ansa

Secondo la Costituzione, li deve proporre il premier. In pratica, l'anomala prassi prevede che il presidente della Repubblica scelga uomini fidati in caso di governi poco graditi. Con buona pace del ruolo del Parlamento, tanto invocato in questi giorni.
In primo piano

Ha fatto fallire una coop di pomodori. E aspira a Agricoltura e Sviluppo

Ansa

Paola De Micheli, da imprenditrice, vanta il crac milionario di una ditta di conserve e i democratici la spingono per ben due ministeri. Ma sono coerenti: piazzarono Valeria Fedeli, senza laurea, all'Istruzione.