amministrative bologna

I ballottaggi confermano il ko. Il centrodestra ora volti pagina
Enrico Letta (Getty images)

È finita come immaginavamo e come avevamo scritto due martedì fa, a seguito della prima tornata delle amministrative. Il centrosinistra ha vinto a mani basse, conquistando dopo Milano, Bologna e Napoli, anche i sindaci di città capoluogo come Roma e Torino.

A parte Trieste il centrosinistra si prende tutte le altre città
Roberto Gualtieri e Stefano Lo Russo (Ansa)
  • Il sindaco uscente conquista il quarto mandato e difende l'ultima roccaforte della coalizione. Anche se lo sfidante Francesco Russo recupera quasi 15 punti nel secondo turno. «Sul porto vecchio lavoreremo insieme», promette il primo cittadino. Affluenza ferma al 42%
  • La sinistra prende Isernia, Caserta, Savona e Cosenza. L'ex ministro: «Io contro tutti»
  • Nella Capitale netta affermazione dell'ex ministro dell'Economia, che fa suoi parte dei voti andati al primo turno a Raggi e Calenda. Giorgia Meloni: «Paghiamo la scelta di candidati civici». Intanto a sinistra è già lotta interna per il seggio da deputato del neo sindaco
  • Chiusa la parentesi pentastellata, nel capoluogo piemontese scatta la restaurazione dei soliti apparati, dalla Fiat alle banche

Lo speciale contiene quattro articoli

Bologna, l’accozzaglia a sinistra impone il fedele alla linea
Matteo Lepore 62,1% - Fabio Battistini 29,5% (Ansa)
Il partitone rosso consegna a Matteo Lepore le chiavi della città fin dal primo turno. Ininfluente l'alleanza con i grillini, sotto il 4%.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings