L’ex bodyguard di Macron ha legami con chi ospitò gli stragisti del Bataclan - La Verità
Home
In primo piano

L’ex bodyguard di Macron ha legami con chi ospitò gli stragisti del Bataclan

Ansa

  • Spunta un video in cui il colosso Makao, che ha lavorato per il leader di En Marche, compare accanto all'uomo nella cui casa fu scovato Abdelhamid Abaaoud, la mente degli attacchi.
  • Banlieue parigine in fiamme. Coprifuoco per i minorenni. A Colombes, a Nord della capitale, chi ha meno di 17 anni non potrà circolare dopo le 22. Il sindaco spera così di arginare le violenze dei giovanissimi, sempre più frequenti.
  • «All'Eliseo c'è una polizia parallela». Duro intervento di Marine Le Pen sull'affaire legato alla figura del controverso Alexandre Benalla. Intanto il presidente prende la parola e spiazza tutti: «Alexandre non è il mio amante» .
  • Magistratura all'assalto del Front national. Conti bloccati per il movimento populista I giudici indagano sui fondi del partito.


Lo speciale contiene quattro articoli.

In primo piano

Critichi Spadaro? Lui fa «Gnegne»

Ansa

Il direttore della «Civiltà Cattolica» risponde così al nostro articolo sull'abbandono dei temi etici pur di abbattere i gialloblù. Ma tace sul merito. E Twitter lo seppellisce.
In primo piano

Oltraggi alla memoria e soldi negati: Marchionne ripudiato dagli Agnelli

Ansa

A un anno dalla morte i parenti del manager Fiat, licenziato in fin di vita, sono ancora a bocca asciutta I bonus maturati sono spariti grazie a freddi cavilli burocratici mentre nel gruppo la parola d'ordine è discontinuità. Non si spiega altrimenti la nomina di una cigiellina come l'ex ministro senza laurea Valeria Fedeli. E neppure quella del marito di una ex pornostar.
In primo piano

Se li difende la sinistra, i confini sono buoni

Ansa

Dem italiani in visibilio per Mette Frederiksen, che ha vinto le elezioni in Danimarca battendosi contro l'accoglienza indiscriminata. Ma le stesse proposte, in bocca a Matteo Salvini, vengono tacciate di nazismo. E intanto, a Milano, Beppe Sala invoca il «daspo» contro i rom.
In primo piano

E adesso Lerner grida pure al «complotto»

Ansa

Ospite di Rai 3 parla di «gogna pubblica» e si definisce una «preda», dimenticando che è stato proprio lui a compilare liste di proscrizione. Intanto stasera va in onda con L'Approdo, che costa quasi un milione di euro (di cui 69.000 finiscono a lui).
In primo piano

Il governo tiri fuori i voli di tutti i ministri

Ansa

«Repubblica» si scandalizza per i (pochi) viaggi a spese nostre di Matteo Salvini. Eppure Angelino Alfano e Marco Minniti hanno usato velivoli di Stato più spesso del leghista. E, guarda caso, molti di questi avevano come meta le rispettive zone d'origine degli inquilini del Viminale.
In primo piano

Il saggio Quagliariello guarda Bari da un oblò

Il video del capolista di Idea in vista delle elezioni del 26 maggio

Facebook

In primo piano

Il barcone diventa un’installazione macabra

Ansa

Alla Biennale di Venezia sarà esposto il natante del naufragio che causò la morte di centinaia di migranti nel Canale di Sicilia. Dovrebbe essere un toccante omaggio alle vittime, ma sembra solo la strumentalizzazione di dubbio gusto di una tragedia.
In primo piano

Il «Sole» s'è desto e chiede i danni al suo ex direttore Napoletano

Ansa

L'assemblea approva l'azione di responsabilità contro Donatella Treu, Benito Benedini e l'ex numero che si fa un trust in un paradiso fiscale su un'isola della Manica. Un conto da pagare per loro potrebbe arrivare a 4,6milioni. Intanto peggiora anche il rosso del gruppo: 38,3 milioni.