Alessandro Da Rold
In primo piano

Macron frega le aziende italiane in Kenya e censura la corruzione in Mali

Contenuto esclusivo digitale
  • Non c'è solo la Libia. Le inchieste sulla Cmc di Ravenna mettono in difficoltà i rapporti tra l'Italia e il paese del Corno d'Africa. La scorsa settimana il presidente francese ha fatto un lungo tour nella parte orientale del continente africano. A Nairobi ha strappato un accordo circa due miliardi di euro per la realizzazione di nuove infrastrutture. Airbus insidia Leonardo sulla sorveglianza delle coste.
  • La cooperativa di costruzioni si difende acquistando un'intera pagina sul quotidiano The Standard. Le accuse dell'ex procuratore generale Githu Muigai: «Per il contratto delle dighe non è stata fatta la due diligence». Intanto il tribunale kenyota mette sotto sequestro tutte le attrezzature e i veicoli.
  • L'Eliseo censua Bamako. E' l'incredibile storia della rivista Afrique Contemporaine , l'organo ufficiale dell'Agenzia francese per lo sviluppo (Afd), la cooperazione transalpina. Il dossier sulla corruzione nel paese centrafricano è stato fermato, mostrerebbe la debolezza di Parigi agli occhi dell'Unione Europea.

Lo speciale contiene tre articoli

In primo piano

Da segretaria di Lusi a braccio destro di Bonifazi, storia dell'intoccabile capo personale del Pd

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

Antonella Trivisonno è uno dei dirigenti più potenti del Nazareno, arrivata con l'ex tesoriere della Margherita poi condannato per appropriazione indebita si è consolidata con Matteo Renzi e Francesco Bonifazi. E' rimasta con Maurizio Martina e ora tutti stanno cercando di capire cosa farà dopo l'arrivo del nuovo segretario.

In primo piano

Sala scarica i suoi: Guaidò non sarà milanese

Ansa

Il sindaco boccia la proposta di un esponente della sua Lista per la cittadinanza onoraria all'autoproclamato presidente del Venezuela. Un favore alla parte di maggioranza vicina ai centri sociali. Dalle Olimpiadi alle Europee, tre mesi di fuoco.
In primo piano

Retromarcia saudita di Pereira. E rimedia una figuraccia pure Sala

Ansa

Il cda della Scala di Milano decide di restituire i 3 milioni e 100.000 euro di Riad. Surreale la spiegazione del sovrintendente, difeso fino all'ultimo dal sindaco: «Il finanziamento? Gli arabi sapevano già l'iban».
In primo piano

Quando l'ex ad di Piaggio diceva: «È un'azienda sana». Ma il buco era di 600 milioni

Contenuto esclusivo digitale

Il video del maggio 2018, dove l'attuale coordinatore al management rassicurava i Parlamentari, sta circolando tra lavoratori e dipendenti. I sindacati sono sul piede di guerra perché le rassicurazioni del Mise sui 250 milioni di euro di investimento sono state smentite dall'Aeronautica militare. Chiesto un incontro alla Presidenza del consiglio dei ministri.

In primo piano

Banche, treni, gas: ecco l’accordo con la Cina

  • Pronto per la firma il memorandum sulla Via della seta. I servizi garantiscono che non ci sarà alcun punto di contatto con la rete 5G Intanto si vedono i primi vantaggi. Ben 29 contratti per Fs, Snam, Eni e altre partecipate dello Stato. Coinvolte Intesa e Unicredit.
  • Il premier: «Faremo tutte le verifiche». Sparkle, controllata Tim, oggetto dei desideri.

Lo speciale contiene due articoli

In primo piano

Il «Sole» spegne il suo comitato di legalità

Ansa

Perse le tracce dell'organismo di vigilanza con Gherardo Colombo, nominato nel 2017 dopo lo scandalo sulle copie gonfiate. Attesa per l'assemblea del gruppo editoriale a fine aprile. Se Confindustria dirà no all'azione contro l'ex direttore, salterà l'ad.
In primo piano

L’offerta saudita per la Scala era già nota la sera della prima

Ansa

Il sovrintendente Alexander Pereira informato dal 7 dicembre. La sua riconferma ora è a rischio. Negli ultimi giorni il direttore austriaco del teatro ha provato a scaricare la patata bollente anche su un esponente leghista, il consigliere della regione Max Ferrari, che ha subito smentito un coinvolgimento nell'operazione.
In primo piano

In Kenya prosegue l'inchiesta su Cmc. «Problemi anche in Nepal»

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

Nelle prossime settimane saranno ascoltati i ministri del governo di Uhuru Kenyatta coinvolti nell'indagine, tra questi anche Mwangi Kiunjuri titolare dell'Agricoltura, che era al timone del ministero dello Sviluppo quando sono stati firmati i contratti della diga di Kimwarer e Arror. Secondo il quotidiano africano Daily Nation anche a Kathmandu «sarebbero stati annullati due contratti con la cooperativa già aggiudicati per progetti di energia idroelettrica e acqua potabile».