Adriano Scianca
In primo piano

Tenta di sgozzare un soldato invocando Allah

Ansa

Un clandestino yemenita ha aggredito ieri un militare di fronte alla stazione Centrale meneghina: giugulare sfiorata di poco. Dopo essere stato disarmato e immobilizzato ha lanciato il grido islamico. L'uomo è stato arrestato con l'accusa di terrorismo.
In primo piano

Thuram attacca la «cultura bianca». Ma ora gli antirazzisti lo scaricano

Ansa

L'ex difensore se la prende con la xenofobia delle curve italiane. Stavolta, però, raccoglie solo critiche. La Licra gli imputa odio alla rovescia, l'ex Milan Dugarry accusa: «Nel 1998 volle una foto con soli neri».
In primo piano

Trump non è come Hitler, parola di supereroi

La Marvel rifiuta un saggio di Art Spiegelman che attacca il presidente degli Usa: «Un Teschio arancione perseguita l'America». L'autore di Maus parla di censura. Ma è un'accusa che non regge: il mondo dei fumetti è colonizzato dal politicamente corretto.
In primo piano

Il nuovo capo dell’Unar amico di Spadafora: «Più azioni per gay e rom»

Ansa

  • Il sostituto di Luigi Manconi è un campione della cultura Lgbt. Sodale del sottosegretario grillino, già promette numerosi progetti a senso unico.
  • Intanto il partito si divide: il responsabile dem della cittadina simbolo degli abusi invita a perdonare i grillini in nome «del bene del Paese». Ma Stefano Vaccari avverte: «Non ritiriamo le querele».
  • Il Piccolo carro operava a Perugia e Assisi, con fatturati da 5 milioni di euro l'anno grazie a rette fino a 400 euro. Il 12 settembre i fondatori andranno davanti al giudice.

Lo speciale contiene tre articoli

In primo piano

La causa di Gozi a chi lo intercettò: «Mi impedì di comandare nel Pd»

Ansa

A distanza di 17 anni dal suo ultimo tesseramento con il Msi, il cesenate tentava la scalata ai democratici. L'ascesa fu però ostacolata dall'indagine Why not e per questo chiede 50.000 euro al consulente Gioacchino Genchi.
In primo piano

L’ex camerata Gozi cambia versione: «Ero iscritto al Msi a mia insaputa»

Ansa

Il dem aveva detto di essere stato nel Fronte della gioventù a 16 anni. Smentito da foto e documenti e incalzato dai media francesi, ora si corregge: «Militai almeno fino a 20 anni. Poi rinnovarono la tessera senza dirmelo».
In primo piano

Una foto inchioda Gozi al suo passato missino

L'esponente dem, ora alla corte di Emmanuel Macron, minimizza la sua esperienza a destra: «Ero sedicenne, durò poco». Ma i documenti paiono smentirlo: a 19 anni era con Giorgio Almirante e a 22 risultava ancora iscritto. Parla l'amico mentore: «Lo portai io in sezione».
In primo piano

Un avventuriero tra D’Annunzio e Peron

Ansa

Ristampato il libro di memorie fiumane di Giovanni Host-Venturi, seguace del Vate e poi ministro di Benito Mussolini. Dopo la guerra emigrò in Argentina e fece da consigliere al leader carismatico del Paese. Il figlio, artista, figura nell'elenco dei desaparecidos.