Giustizialisti, riciclati ed euro ultrà: l’esercito «neutrale» di Mattarella

  • Domani sarà svelato il nome del premier «di servizio». In lizza Lucrezia Reichlin, economista della sinistra chic, Marta Cartabia, pupilla di Giorgio Napolitano, il prezzemolino Carlo Cottarelli e una sfilata di burocrati proni al verbo dell'Ue.
  • Accordo interno al Pd: l'ex premier Matteo Renzi mollerà la presa sulla segreteria se in cambio gli sarà data mano libera sulle liste elettorali. Così potrà preparare il terreno al suo nuovo movimento. Assemblea nazionale il 19.
  • Se il presidente avesse concesso un incarico a Salvini e fosse andata male la sua strategia ora avrebbe più senso

Lo speciale contiene tre articoli.

Luciana Lamorgese (Ansa)
Il comandante Gdf smentisce ruoli nella caccia ai responsabili. Ma specifica: «Nessun generale in servizio».
Xi Jinping (Ansa)
Nel discorso alla Camera, il presidente del Consiglio spalanca le porte al regime rosso di Pechino col rischio di far irritare gli Usa. Dagli accordi sul 5G alla Via della seta, il premier e il M5s stanno (pericolosamente) spostando il nostro Paese nell'orbita cinese.
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings