lula

Battisti torna in manette, grazie
Ansa

Cesare Battisti era e rimane un delinquente comune. Quando, appena diciottenne, entrò in carcere per rapina, e poi ci ritornò in seguito a condanne che andavano dal sequestro di persona alle lesioni, era un semplice bandito. Non avesse incontrato dietro le sbarre chi con l'idea della rivoluzione gli fornisse la giustificazione politica dei suoi reati, Battisti sarebbe diventato dunque un criminale incallito, furbo e senza scrupoli.

«Io che l’ho aiutato a evadere vi dico: non rimarrà in carcere a lungo»
Ansa
  • Pietro Mutti, fondatore dei Pac, organizzò la fuga di Battisti dal penitenziario di Frosinone nel 1981: «Si farà qualche anno e poi troverà una scusa, magari per motivi di salute. Di certo non morirà in gabbia».
  • Il terrorista, condannato per quattro omicidi, è stato catturato in Bolivia. Tra chi lo copriva c'è anche una rete di italiani.
  • Molti nomi noti hanno sottoscritto appelli in sua difesa. Roberto Saviano ed Erri De Luca si sono dissociati.

Lo speciale contiene tre articoli

Far tornare in Italia Battisti si può. Bolsonaro ci prepara il «regalo»
ANSA
A poche ore dalla clamorosa vittoria alle elezioni brasiliane, il figlio del presidente twitta già sull'estradizione. Per l'ex leader dei Pac potrebbe essere arrivata la fine della lunga latitanza protetta dal gotha della sinistra.

Il candidato della destra ha ottenuto alla prima tornata elettorale il 46% dei voti, ma per essere eletto dovrà vedersela il 28 ottobre con il rappresentante del partito dei lavoratori, nonché erede di Lula da Silva, Fernando Haddad, giunto al 28% dei consensi. Qualora il leader dei social-liberali vincesse è assai probabile che possa trovare alla Casa Bianca una persona capace d'ascoltarlo.

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings