Chi sabota il governo gialloverde rischia di fare il gioco di Bruxelles

Quattro consigli di buon senso a chi è contrario al patto Lega-M5s, e altri due (altrettanto non richiesti, ma sinceri e disinteressati) a chi invece quell'alleanza sta cercando di costruirla. Cominciamo dai contrari, che mi sembrano purtroppo dominati dallo stesso approccio distruttivo che, in passato, Fi e Pd hanno (giustamente) rimproverato ai loro oppositori, spesso entusiasti all'idea di un'Italia in ginocchio.
Recep Tayyip Erdogan (M.Kula/Getty Images)
Appello a Sergio Mattarella perché la Giornata della memoria non sia solo vuota retorica: «Il nostro Paese denuncia i silenzi all'epoca della Shoah, ma intanto tradisce Israele, tace sui crimini di Recep Tayyip Erdogan contro gli armeni, rivendica l'intesa con il regime cinese».
Davide Oldani (Getty Images)
Lo chef ha firmato un appello al governo con 90 colleghi come Carlo Cracco e Antonino Cannavacciuolo per chiedere riaperture controllate e riforme fiscali: «Se i locali restano fermi soffrono pure fornitori e contadini. Siamo tutti abbattuti anche a livello psicologico».
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings