I ragazzi che si contagiano a scuola sono la chiave per battere il Covid

I ragazzi che si contagiano a scuola sono la chiave per battere il Covid
(Stefano Guidi/Getty Images)
Giorgia Meloni ha annunciato di non avere alcuna intenzione di sottoporre la propria figlia di 5 anni al vaccino anti Covid. Lo ha detto perché è una no vax? No, la leader di Fratelli d'Italia non pensa che con l'iniezione di un siero le multinazionali ti impiantino chissà quale sistema di controllo. Né ritiene che il farmaco sia un ritrovato del demonio o che il coronavirus si possa curare con la curcuma o con i rimedi suggeriti da Cagliostro, come qualche apprendista stregone va dicendo.
«Così Trump  ha trasformato i repubblicani»
Alfonso Aguilar (Getty Images)

Intervista ad Alfonso Aguilar, portavoce della campagna elettorale: «Il Gop è diventato il partito dei lavoratori Usa Amico di Bush? I media europei disinformano. Donald crede nella realpolitik, la pace attraverso la forza».

Monti torna per invitarci a sottometterci
Mario Monti (Ansa)
Il «Corriere» rispolvera l’ex premier, che chiede al governo di «mostrare comprensione» per le debolezze di Francia e Germania. È la solita storia: quando alle elezioni vince la parte sbagliata, gli «ottimati» la spingono ad attuare le politiche degli avversari.
Oggi si vota il presidente. Il quorum è a 361 seggi, la coalizione tra Ppe, socialisti e liberali ne ha solo 401. Coi Verdi si supererebbero i 450, Giorgia Meloni potrebbe essere decisiva per salvarla. Oppure affossarla.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Preferenze Privacy