Giuseppi al capolinea ma sogna un partito da chiamare «Con te»

  • Il premier sente sempre più lontani Pd e M5s. E vuole fondare una sua forza centrista. Ora però pure i media lo scaricano.
  • L'agguato televisivo all'opposizione fa arrabbiare il Quirinale, che lascia libero Matteo Salvini di rendere noto il suo sfogo. Ora si lavora al «dopoguerra» senza l'avvocato del popolo.

Lo speciale contiene due articoli.

Pietro Benassi (Ansa)
Conte nomina i tre vice mancanti e cede le sue deleghe ai servizi a un diplomatico. Un modo per dire al Pd: «Comando ancora io».
Matteo Renzi (Ansa)
Parlamentari in rivolta contro Matteo Renzi. Teresa Bellanova, che in caso di pace verrebbe sacrificata, sabota le prove di dialogo. Il Vietnam ora si sposta al voto su Alfonso Bonafede, inviso pure ai voltagabbana. Intanto Bruno Tabacci va da Luigi Di Maio: «Sì al Conte ter solo se c'è il rimpastone».
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings