La guerra di Sarkozy in Libia l'ha vinta Total - La Verità
Home
In primo piano

La guerra di Sarkozy in Libia l'ha vinta Total

CONTENUTO ESCLUSIVO DIGITALE
  • A distanza di sette anni dall'intervento della Nato guidato dalla Francia di Nicolas Sarkozy, Eni fa fatica a mantenere la sua produzione di petrolio. La gestione sul territorio da parte dei nostri agenti Aise è difficile.
  • Con Gheddafi il colosso petrolifero italiano avrebbe potuto governare per altri cinquant'anni.
  • Nel frattempo continuano gli sbarchi e gli accordi con la Libia appaiono sempre più un colabrodo, come dimostrano le ultime indagini sulle Ong.

Lo speciale contiene tre articoli

In primo piano

La Trenta si tiene la casa da ministro grazie al marito. E grida al complotto

Giacomo Amadori

Dopo il suo addio al governo, l'alloggio è passato al coniuge, maggiore dell'esercito. Ma lei ha già un appartamento a Roma.
In primo piano

Ottenne l’abitazione grazie a carte false. Donna nigeriana deve rispondere di truffa

iStock

Per avere l'affitto, imbrogliò un milanese con finte buste paga da 1.500 euro. Dopo l'archiviazione, un giudice riapre il caso.
In primo piano

In manette 19 rom per spaccio. Otto hanno il reddito di cittadinanza

Ansa

  • Sgominata una banda di Lamezia Terme di cui facevano parte tre minorenni. Il capo, una donna, impartiva ordini dal carcere.
  • Aprire una casa famiglia è un affare: «Rette anche di 100 euro al giorno». Un sito spiega come investire sul business dell'affido: «Non servono autorizzazioni».

Lo speciale comprende due articoli.

In primo piano

Perché nessuna Procura muove un dito?

Getty

La magistratura, vi prego, ficchi il naso nella storia che riguarda Joseph Mifsud. Da giorni, in solitaria, stiamo percorrendo chilometri alla ricerca di questo strano professore maltese che fino a poco tempo fa insegnava alla Link, l'università romana fondata dall'ex ministro dell'Interno Vincenzo Scotti. All'improvviso il docente, che gli americani sospettano di saperla lunga sul Russiagate, l'affaire che doveva incastrare Donald Trump e costringerlo alle dimissioni, è scomparso. Guarda caso la sparizione coincide con il suo coinvolgimento nel gran complotto contro il presidente americano.

In primo piano

Il medico: «Non dirò mai perché ho ospitato Mifsud». Lussi, carriera e legami del proprietario della villa

Alessandro Zampini, compagno della manager della Link Vanna Fadini, conferma di aver aperto le porte all'uomo chiave del Russiagate. E vanta incarichi nell'ateneo.
In primo piano

Impeachment, alla Camera solo tanto show

Ansa

  • Iniziate le audizioni dell'indagine contro Trump, ed è subito battibecco. Per il presidente della commissione, la Casa Bianca altera l'equilibrio tra i poteri. The Donald ribatte: «È caccia alle streghe». I democratici, però, temono l'effetto boomerang.
  • L'attacco di Hillary Clinton a Boris Johnson: «Inaccettabile ritardare il rapporto sulle ingerenze del Cremlino».

Lo speciale contiene due articoli.

In primo piano

Spunta la prefazione di Napolitano al libro con la firma del prof maltese

Ansa

Nel 2011 l'allora capo di Stato pubblica un suo scritto nel testo Sull'orlo del baratro, una lunga intervista al dem Gianni Pittella. Chiude il volume un «saggio» del protagonista della spy story che inguaia Giuseppi.