All’estero tutti pazzi per l’italiano: 4ª lingua più studiata, francese ko - La Verità
Home
In primo piano

All’estero tutti pazzi per l’italiano: 4ª lingua più studiata, francese ko

Nella graduatoria della rivista Ethnologue ci precedono inglese, spagnolo e cinese. Tra quelle parlate però è soltanto al 21° posto. È un'altra delle nostre bellezze svilite, ma c'è chi sta pensando di realizzare un museo.
In primo piano

In Italia produzione di auto a -20%. Anche Parigi inizia a perdere colpi

Ansa

Dopo la Spagna, la recessione tedesca azzoppa pure la Francia. Noi siamo il Paese più colpito: in 12 mesi l'industria ha perso l'1,8%. Si salvano i farmaceutici. E gli investimenti verdi non serviranno a nulla.
In primo piano

L’inutile catastrofismo sui dazi americani

Getty

Quante bugie e inesattezze da parte dei nostri giornali. Donald Trump non è «cattivo», è Bruxelles che ha dato aiuti illeciti ad Airbus. Il costo del Parmigiano lieviterà di 5 dollari al chilo, è vero, ma non sarà questo aumento a fargli perdere lo scontro con il Parmesan.
In primo piano

Ettore Prandini: «Il cibo italiano è sotto attacco. E in Europa nessuno ci difende»

Ansa

Il presidente di Coldiretti: «Abbiamo intercettato le lettere delle aziende americane che chiedono a Trump di farci affondare. E noi siamo costretti a combattere da soli».
In primo piano

Luisa Beccaria: «Fiori e leggerezza rendono le donne più sexy degli spacchi»

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

  • La stilista amata da Melania Trump, i Windsor e le star di Hollywood: «No al lusso modello supermercato: offro uno stile di vita di nicchia».
  • Elle Decor Grand Hotel arriva alla sua quarta edizione e trasforma Palazzo Morando nell'hotel di domani, dove il benessere e la natura si incontrano.
In primo piano

Anche la moda omaggia Leonardo Da Vinci

Contenuto esclusivo digitale
  • Laura Biagiotti e la figlia Lavinia sfilano con le amiche di una vita: Pat e Anna Cleveland. E lanciano un messaggio di unione, quella che dura per sempre.
  • Per una sera Piazza della Scala è diventata un grande orto con tanto di vigna, salvia, rosmarino, timo e tanti altri odori della cucina. Obiettivo celebrare i 500 anni della nascita del grande creatore toscano.
  • Luisa Beccaria presenta la sua collezione per la prossima primavera/estate su un prato dove si gioca a badminton.
  • Raffaella D'Angelo e il suo inno alla bellezza. In passerella quattro modelle curvy e lo slogan: «Love your body, love every body».
  • Eleventy e Manuel Ritz si ispirano all'Africa per le loro ultime collezioni.

Lo speciale contiene 5 articoli e gallery fotografiche.

In primo piano

Missoni ci riporta all'estate, con una sfilata nella piscina più chic di Milano

Contenuto esclusivo digitale
  • Il marchio italiano, famoso per le sue coloratissime stampe, va in scena ai Bagni Misteriosi tra fiori luminosi e una passerella a pelo d'acqua. I capelli, raccolti in un twist con fiori freschi, una pettinatura semplice realizzata da Anthony Turner, hairstylist di fama mondiale e ambassador di Dyson.
  • Il patron di Tod's Diego Della Valle svelerà tra un mese il nome dello stilista che realizzerà la nuova capsule collection: «Le sneaker non saranno preponderanti su tutto, servono idee fresche come quella del designer Alber Elbaz, che ha conquistato il mercato».
  • Veronica Etro ci porta in « un viaggio intorno al mondo dove coesistono sofisticate piratesse dallo spirito selvaggio e raffinatezza conservatrice, due anime che si mescolano in una sola estetica».
  • Moschino colora la passerella con un omaggio a Picasso.

Lo speciale comprende quattro articoli e un video dal backstage di Missoni.

In primo piano

Non fatevi ingannare dalle treccine da gretini, la donna della prossima estate è come 007

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

La città di Milano è da tre giorni animata da sfilate, presentazioni ed eventi. Il capoluogo meneghino si trova proprio nel mezzo della settimana della moda e l'obiettivo principale è «far parlare di sé».

Lo speciale contiene gallery dalle ultime sfilate.

In primo piano

Bellanova pronta a svenderci al Ceta. Un colpo ai grillini e un sì all’Europa

Ansa

Il ministro è a favore dell'accordo con il Canada avversato dalle associazioni agricole e dagli alleati di governo: penalizza i nostri prodotti. E plaude al commissario polacco che ci fregherà con la nuova Pac.
In primo piano

Consorzi in guerra per le nozze vinicole di Vespa e Boscaini

Minacciano le vie legali contro la nuova etichetta che unisce Amarone e Primitivo. Che scavalca doc e giochini di potere.