Sul Mes i grillini perdono la faccia. E i pezzi

«Cambiamo il mandato della Bce e diciamo no al fondo monetario europeo». La minaccia potrebbe essere uscita dalla bocca di un irriducibile sovranista, tipo Alberto Bagnai o Claudio Borghi, leghisti duri e puri che da sempre fanno la guerra all'euro. E invece no, a pronunciare il giuramento solenne di opporsi alla tecnocrazia di Bruxelles e ai suoi meccanismi perversi sono stati i leader del Movimento 5 stelle, quando ancora c'era da rinnovare il Parlamento europeo. Anzi, i grillini non si sono limitati a dichiarare guerra al Fondo salva Stati e all'istituto centrale bancario in campagna elettorale: lo hanno anche scritto. Il testo lo si può trovare ancora lì, sul Blog delle stelle, il portale di Beppe Grillo. Postato l'8 aprile del 2019, poco più di un mese prima che si votasse, il messaggio è presentato come (...)

iStock
Marilyn Monroe è stata un'attrice e una cantante straordinaria. E il sex symbol più famoso dell'epoca moderna. Malgrado i tre matrimoni e gli innumerevoli flirt, nel suo diario confessò: «Nella vita non si ama mai davvero».
Raul Castro (Ansa)

Il ritiro dalla scena politica di Raul Castro rende la figura del presidente Miguel Diaz-Canel sempre più centrale nella politica cubana. Ma le difficoltà che l'isola si trova ad affrontare sono molte. E intanto si attendono le mosse della Casa Bianca.

Continua a leggere Riduci
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings