petrolio

Biden si umilia con i reali sauditi
Joe Biden a Jeddah. A destra, Mohammed bin Salman (Ansa)
Il presidente americano ha incontrato il principe bin Salman e cercato soluzioni per fronteggiare la crisi energetica americana. Promise di trasformare l’Arabia in nazione «paria», invece ne ha bisogno.
  • Partita sulla riapertura del Nord stream. In Germania intaccati gli stock. L’Arera ai politici immobili da mesi: «Subito un piano».
  • Le dimissioni di Draghi non spaventano i mercati: Milano chiude a +1,84%.

Lo speciale contiene due articoli.

Crescita dei prezzi all’8%, come nel 1986, trainata dal +64% del comparto energetico rispetto a un anno fa. Sarebbe urgente riattivare le sette centrali a carbone, invertire la rotta sulle trivelle e affrontare il tema Libia.
  • Mentre si parla di tetto ai prezzi, continua la corsa di elettricità e metano. A questi ritmi, un crollo della domanda diventa quasi inevitabile. O sarà disposto per legge, o sarà la recessione a «provvedere».
  • Libia: la compagnia petrolifera di bandiera ha dichiarato lo stato di forza maggiore per gli scali di Sidra e Ras Lanouf. Le esportazioni adesso sono congelate del tutto.

Lo speciale contiene due articoli.

Gli embarghi sono un boomerang. Le carte su oro e greggio le dà Putin
Vladimir Putin e Xi Jinping (Getty Images)
La strategia dell’Occidente di imporre a Mosca i prezzi a cui vendere le materie prime è irrealizzabile. Mettere lo zar spalle al muro lo porterà a stringere nuovi (e più vantaggiosi) accordi con Cina e India.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings