Il Regime in Redazione in edicola da oggi con La Verità e Panorama

Default Theme
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie

Tobruk 1942: l'ultima vittoria di Rommel

Contenuto Esclusivo Digitale
Trending Topics

Lo storico evento segna le celebrazioni annuali della Marina Militare. Al largo dell'Isola di Premuda, l'assalto al convoglio nemico e il siluramento della «Santo Stefano». Per gli Austro-ungarici fu un colpo durissimo, che mutò le sorti della Grande Guerra.

10 giugno 1918, l'impresa di Premuda. Quando due piccoli Mas affondarono una corazzata
Change privacy settings
Articles By Author
Midway: ottant'anni fa, la battaglia delle portaerei
Due Nakajima Ki-27 all'attacco della USS Yorkshire nella battaglia delle Midway (Us Navy Archives)

La guerra nel Pacifico cambiò rotta il 3 giugno 1942, quando gli Americani in difficoltà riuscirono a trasformare in vittoria una battaglia partita in difesa ed in svantaggio. Da allora il dominio della Marina di Yamamoto vacillò. La storia, le immagini.

L'olocausto degli Italiani in Estremo Oriente (1943-1945)
Vista area di un campo di prigionia in Giappone nel 1945. Nel riquadro, Dacia Maraini (Ansa)

Alleati dei Giapponesi fino all'armistizio, militari e civili Italiani residenti in Asia orientale furono fatti oggetto di estrema violenza e privazioni nei campi di prigionia nipponici. Un dramma quasi dimenticato e la testimonianza di chi passò da quell'inferno come Dacia Maraini.

Quando le «brigate rosse giapponesi» colpirono in Italia
Napoli: il luogo dell'attentato dell'aprile 1988. Nel riquadro la terrorista rossa giapponese Fusako Shigenobu (Ansa)

Nata nelle università nipponiche nel 1969, l' «Armata rossa giapponese» fu protagonista di attentati e dirottamenti. Alleato del terrorismo arabo, nell'aprile 1988 il gruppo fece esplodere un'autobomba a Napoli facendo cinque morti. Ebbe come leader una donna.