mes italia

Il Terzo polo smania per approvare il Mes
Maria Elena Boschi e Luigi Marattin (Getty Images)
Presentata la proposta di legge finalizzata alla ratifica della riforma del Trattato. Lo scopo è mettere a nudo le diversità di vedute della maggioranza. Santificando uno strumento che evidenzia molte criticità. Di cui si stanno accorgendo anche gli euroentusiasti.
L’Italia tiene aperta la partita sul Mes. Sul tavolo pure Pnrr e Patto di stabilità
Pierre Gramegna (Ansa)
Pierre Gramegna : «Decisione nelle mani del Parlamento. Dobbiamo rispettare le procedure di ogni Paese». La Croazia si allinea.
Il governo tratta sul Mes. E rispunta la trappola della «logica di pacchetto»
Il direttore generale del Mes, Pierre Gramegna (Ansa)
L’esecutivo tentenna e sembra aprire alla ratifica, seppure con l’idea di applicare dei correttivi futuri al Trattato. Ma la tattica è insensata: quello strumento è una iattura.
Ora vogliono incastrarci con il Mes. Dopo il prestito, arriveranno i tagli
Antonella Viola (Imagoeconomica)
Secondo Antonella Viola, la sanità è un «malato grave». Perciò, si auspica il ricorso al fondo. Che rischia di dopare il sistema assistenziale, costringendo lo Stato a nuove strette per riuscire a restituire le somme ricevute.
Bruxelles lancia l’offensiva sull’Iva per non restare con le casse vuote
Paolo Gentiloni (Ansa)
Il tempismo con cui Paolo Gentiloni ha ritirato fuori i dati sull’evasione serve a fare pressioni sull’Italia, già sotto la lente per il Mes, e ad aprire alle nuove regole fiscali. L’imposta è centrale perché in parte finanzia l’Ue.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings