diesel

Berlino dimostra che senza «aiuti» le auto a batteria faticano: + 28% gli acquisti dei veicoli a combustione. In Italia vendute 1.100 Ferrari e un centinaio di 500e.
Gian Luca Pellegrini: «Chi ha puntato tutto sull’auto elettrica rimarrà spiazzato»
Nel riquadro, Gian Luca Pellegrini (Ansa)
Il direttore di «Quattroruote»: «Il traguardo del 2035 salterà. E a quel punto giapponesi e coreani batteranno le aziende Ue».
La Ue torna alla carica sulle Pm10
(IStock)
La Commissione ci contesta il superamento dei valori limite nell’aria e dà due mesi di tempo al governo per provvedere. Eppure è dimostrato che il traffico non c’entra.
Rosso alle corde nella guerra dell’Amarone
A sinistra, Renzo Rosso. A destra, Sandro Boscaini (Imagoeconomica-Getty Images)
Il re dei jeans voleva scalare la Masi, cantina regina del vino della Valpolicella, ma sarà costretto a battere in ritirata. L’assemblea dei soci ha trasformato l’azienda in una società «benefit», che dovrà curare pure gli interessi dei dipendenti.
A randellare i contadini sono i soliti amici delle élite
Imagoeconomica

L’Europa ha decretato la fine del motore termico entro il 2035. Per quella data nessuna casa automobilistica potrà produrre e vendere vetture a benzina o diesel. Peccato che una sentenza della Corte costituzionale tedesca di fatto abbia affossato l’alternativa ai veicoli a combustione, vietando gli incentivi pubblici a favore delle macchine elettriche.

Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Preferenze Privacy