Tag page

Nicola Zingaretti e Luigi Di Maio (Antonio Masiello:Getty Images)
Per evitare una batosta alle prossime regionali, che avrebbe conseguenze anche sulla tenuta dell'esecutivo, gli ex nemici giurati della casta accettano qualsiasi ammucchiata. Snaturandosi, però, rischiano di sparire.
Ansa
Il governo punta a reggere fino al 2022 per eleggere il prossimo capo dello Stato. Ma se il centrodestra trionferà alle amministrative, potrà inviare in Parlamento rappresentanti sufficienti a far saltare i piani del Pd. Spunta l'ipotesi dimissioni anticipate di Sergio Mattarella.
  • Gli iscritti alla piattaforma Rousseau, creazione di Casaleggio jr, optano per il «sì» all'accordo
  • Il segretario dem: «Ora cambiamo l'Italia». Però il pateracchio sarà ostaggio degli interessi del Bullocon il 79,3% delle preferenze. Equivale a circa 63.000 persone ma Luigi Di Maio monta la panna: «Tutto il mondo aspettava».

Lo speciale contiene due articoli

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings