A Damasco arrivano pure i cinesi. Ma noi abbiamo Alfano

  • Messaggio di Donald Trump a Vladimir Putin «Preparatevi ai missili». Risposta: «Li abbatteremo». Nel Mediterraneo intanto arrivano le navi di Xi Jinping, una buona notizia per Angela Merkel.
  • La tensione attorno a Damasco ha raggiunto l'apice e le grandi potenze mondiali preparano strategie e studiano le alleanze. Il premier Paolo Gentiloni si accoda agli americani, ma fin qui il governo non si è preso responsabilità. Salvo assegnare le ultime poltrone.
  • L'Onu è divisa: scambio di veti fra States e russi sulle risoluzioni per accertare l'utilizzo di gas da parte di Bashar Al Assad. Pechino va avanti per conto proprio, Parigi rinsalda l'asse con gli Usa.
Luca Barbareschi (Getty images)
L'attore e regista: «Un pugno di multinazionali decidono di cosa si nutrono le menti di miliardi di persone. E noi, nonostante il nostro patrimonio culturale, siamo succubi. La Rai può ribellarsi producendo più contenuti nazionali da vendere. Ma Draghi deve decidersi»
Daniele Franco (Ansa)
La misura, a cui il M5s non vuole rinunciare, probabilmente non rientrerà nel Sostegni bis. E la discussione sull’Irpef, iniziata ieri nelle commissioni riunite, creerà nuove tensioni. Domani il Consiglio dei ministri
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings