Il palazzo sequestrato alla mafia ostaggio degli attivisti pro migranti

Il palazzo sequestrato alla mafia ostaggio degli attivisti pro migranti
L'immobile è stato sottratto alla criminalità organizzata e dovrebbe essere utilizzato dal Comune di Brescia a beneficio dei cittadini. Ma, dal 2013, è occupato dagli antagonisti. E nessuno sa con precisione chi passi da lì.
Per incentivare il solare strapaghiamo il gas
(IStock)
I produttori di energia sono costretti a tenere in funzione le centrali per intervenire subito nel caso di eccessiva volatilità giornaliera delle rinnovabili. Su queste ultime ci becchiamo gli oneri di sistema. Sul vecchio fossile i prezzi si alzano di più.
  • La casa di Wuhan fa retromarcia, ma con il governo ha parlato anche di dettagli. L’elettrico costa troppo, da noi meglio l’ibrido.
  • Stellantis, che continua a mandare in cassa integrazione i lavoratori e chiede nuovi sussidi, investe 100 milioni di dollari in Argentina per il green.

Lo speciale contiene due articoli.

La Procura: «Arrestare Benedetti»
Il tribunale di Reggio Emilia. Nel riquadro, Enrico Benedetti (Ansa)
I pm chiedono il carcere per gli otto indagati per gli appalti in cambio di escort. Si attiva anche la commissione parlamentare d’inchiesta sugli illeciti nei rifiuti.
Nuovo assist dei giudici alle Ong. Assolti i sospetti «tassisti del mare»
La nave «Iuventa» (Ansa)
Prosciolti gli imputati del caso della nave Iuventa, iniziato nel 2017: non bastano intercettazioni e relazioni di polizia sui contatti intercorsi con gli scafisti e i trasbordi di migranti. Gongolano la Boldrini e la Schlein.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings