Google zittisce i dipendenti: sì ai droni killer - La Verità
Home
In primo piano

Google zittisce i dipendenti: sì ai droni killer

ANSA

I lavoratori del gigante hi tech chiedono all'ad Sundar Pichai di cancellare il progetto Maven in collaborazione con la Difesa Usa La replica dell'ex ceo Eric Schmidt, consigliere del Pentagono: «Sì all'uso dell'intelligenza artificiale anche per finalità offensive».
In primo piano

Programmate opere per 317 miliardi però sono quasi tutte ferme al palo

Il 76 per cento delle infrastrutture è già finanziato, ma i cantieri in corso ammontano ad appena 32 miliardi. Per colpa di una dissennata burocrazia sprechiamo un tesoro che potrebbe far ripartire la nostra economia.
In primo piano

La cybersecurity nel portafoglio dei nostri servizi segreti

Contenuto esclusivo digitale

iStock

Il consiglio dei ministri ha emanato un decreto importante per la sicurezza digitale in Italia. Nasce il Cvcn (Centro di valutazione e certificazione nazionale) per la certificazione di software e hardware che saranno usati dalle nostre forze dell'ordine. Il Dis (Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza) avrà sempre più voce in capitolo. Viene introdotta una clausola di salvaguardia, una sorta di golden power, per evitare ingerenze straniere non gradite. Ma secondo gli addetti ai lavori ci sarebbe ancora spazio per un arrivo dei cinesi di Huawei per la gestione della tecnologia 5G. Stanziati 10 milioni di euro da qui al 2024.

In primo piano

Dopo il crollo del ponte Castellucci ha preso 18 milioni

Ansa

Solo l’aggravarsi delle inchieste sul disastro ha convinto i Benetton a cambiare l’amministratore. Che, dal 14 agosto 2018 a oggi, si è preso 1,3 milioni di stipendio, 3,7 di bonus e 13 di buonuscita. Servivano 13 mesi per capire che qualcosa era andato storto?
In primo piano

Il vero obiettivo di Renzi sono le partecipate

Ansa

Nel suo programma, come ha detto a «Repubblica», c'è la fusione tra Leonardo e Fincantieri. Dietro al progetto non c'è alcuna ideologia ma solo ricerca di potere. Il messaggio infatti è rivolto a tutti i manager pubblici: venite con me. Nel mirino pure l'Eni.
In primo piano

Attacco all’Arabia, petrolio alle stelle. E per i carburanti prezzi già in salita

Ansa

Dimezzata la produzione: il greggio ha un rialzo del 15 per cento. Per la benzina si ipotizza un aumento superiore a 20 centesimi.
In primo piano

Castellucci quasi silurato tratta sul prezzo

Ansa

I Benetton vogliono la testa del manager di Atlantia, che però vanta dalla sua alcuni fondi di peso come quello di Singapore. Nel cda forte discussione sulla sua buonuscita, mentre oggi il gruppo deciderà le prossime mosse sul salvataggio di Alitalia.
In primo piano

Il colosso Uniqlo apre a Milano. E il «fast fashion» giapponese vale 17 miliardi

Contenuto esclusivo digitale
  • Ha aperto stamattina, in piazza Cordusio, il primo negozio italiano del marchio nato a Hiroshima nel 1984. E il successo è immediato.
  • Non solo Uniqlo: il re del fast fashion giapponese possiede otto marchi. Tutti di successo. Tadashi Yanai, patrimonio stimato a 24.8 miliardi di dollari: «In questo Paese vorrei aprire almeno 100 negozi».
  • Sette capi che uniscono il made in Japan all'unicità di Milano: ecco cosa non perdersi nel nuovo store milanese.

Lo speciale contiene tre articoli.

In primo piano

L’Italia sale sul caccia e vince una battaglia nella Difesa europea

Ansa

Grazie ai buoni uffici Usa, Leonardo entra nel progetto Tempest. Ma la Francia ha pronta la contromossa nella partita spaziale.
In primo piano

Dal Gse al mercato libero, sull'energia i giallorossi rischiano il pantano

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

  • Le aziende attendono ancora la lista di chi potrà abbandonare le tariffe tutelate nel luglio del 2020. I grillini vorrebbero prendere ancora tempo, la Lega premeva per una soluzione già a giugno, mentre il Partito democratico aveva a suo tempo velocizzato l'iter per le liberalizzazioni. A sorvegliare in Arera c'è Stefano Pesseghini, in quota Lega, nomina del governo gialloblu.
  • Nel gestore dei servizi energetici è il tutti contro tutti. A vuoto due consigli di amministrazione, con l'intervento a gamba tesa dei neo ministri Roberto Gualtieri e Stefano Patuanelli.

Lo speciale contiene due articoli

In primo piano

Nissan in testacoda riavvicina Renault a Fca

Ansa

L'amministratore delegato della casa nipponica, ostile alla fusione, si dimette per una rimborsopoli proprio nel giorno in cui Vincent Bolloré dice: «La logica industriale alla base dell'accordo è ancora valida». E Mike Manley: «Siamo solidi ma aperti a partnership».