Renzi tiene ancora in pugno il Pd e vuole farlo alleare con Forza Italia

Matteo Renzi è tornato. Anzi: come sospettavamo, non se n'è mai andato. Le sue dimissioni da segretario del Pd, come quelle da presidente del Consiglio, sono state una finta. Semplicemente l'ex premier si è messo di lato, ma nel Partito democratico è sempre lui a comandare, prova ne sia che nei posti chiave vengono nominati gli uomini suoi. Ieri, per esempio, il senatore semplice di Scandicci ha imposto come capogruppo a Palazzo Madama un fedelissimo come Andrea Marcucci.

Frans Timmermans (Ansa)
Secondo Frans Timmermans i rincari in corso sono temporanei. Ma è solo l'antipasto: a gennaio, alla galoppata delle materie prime si aggiungeranno gli effetti degli stimoli del Pnrr. Altro che mini interventi sulle bollette.
Se anche moltiplicassimo le rinnovabili, non potremmo usare l'elettricità quando serve e durante i picchi. Per questo non si potranno mai sostituire gas e nucleare.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings