Conte in panne ammette lo stallo. Verso tagli ai sussidi per 155 miliardi

  • Il premier confessa: «Situazione più difficile del previsto». Poi arriva la controproposta dei Paesi frugali. Vincoli soffocanti: ogni Stato avrebbe il diritto di bocciare le politiche interne altrui. Trattativa nella notte.
  • Tutti ne hanno sparata una diversa: dai 1.000 miliardi di aiuti annunciati da Parigi, fino a somme sempre più basse. L'unica certezza è che non si è ancora visto niente.

Lo speciale contiene due articoli.

Giuseppe Conte (Ansa)
Con la scusa della crisi per la pandemia e dei ristori da erogare, la patrimoniale verrebbe spacciata come prelievo di solidarietà. Anche perché i grillini rifiutano il Mes e i soldi del Recovery non arrivano.
Roberto Gualtieri (Ansa)
Emendamento per un prelievo progressivo sui beni immobili e mobili: 0,2% dai 500.000 euro, 0,5% tra 1 e 5 milioni. A salire.
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Regioni, riapertura con beffa

Featured Homepage

Trending Topics

Change privacy settings