Tag page

(Ivan Romano/Getty Images)
Roberto Speranza ha promesso di vaccinare tutti gli italiani entro l'estate. Ammettiamo pure che il ministro della Salute non parlasse proprio di 60 milioni di persone, ma solo di quella parte di loro in età da vaccino, escludendo dunque gli infanti e i minorenni. Mettiamo pure che in tv l'esponente di Liberi e uguali si sia allargato un po' e volesse dire che per la fine di settembre sarebbero stati immunizzati gran parte dei cittadini, così da rendere effettiva l'immunità di gregge.
Roberto Speranza (Ansa)
Il ministro esalta il ruolo italiano, sbandierando un «acquisto centralizzato» inesistente: decide tutto l'Ue. Sulla sicurezza giura: «Mi fido di Ema e Aifa». È ottimista, ma torna a rimproverarci per l'estate. Che lui ha sprecato a scrivere il libro autocelebrativo.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings