pillon

pillon
Simone Pillon (Ansa)
Per aver affermato che le scelte di vita di maschi e femmine sono condizionate (anche) dalla biologia, il senatore è stato crocifisso dai soliti censori. Ma gli ormoni non sono un'opinione.
Assolto Pillon, Pro Vita & Famiglia: «È la vittoria di tutti coloro che cercano giustizia»
Simone Pillon (Ansa)

«La vittoria di Simone Pillon è la vittoria anche di tutti coloro che cercano giustizia, credono nello stato di diritto e nei valori costituzionali, contro la dittatura del pensiero unico e delle lobby LGBTQI+» così il presidente di Pro Vita e Famiglia onlus, Toni Brandi, sull'assoluzione del senatore leghista da parte della Corte di Appello di Perugia che ha ribaltato la sentenza di primo grado e ha anche ordinato la restituzione delle somme che aveva dovuto versare agli esponenti di Arcigay a titolo di risarcimento.

«Finalmente dovrà pagare chi fa accuse assurde. Chi combatte per la libertà dei figli, per il diritto di opinione e di parola, oggi può sentirsi soddisfatto e trovare nuova energia per continuare a farlo» ha concluso Jacopo Coghe, vice presidente di Pro Vita e Famiglia.

Arrivano le liste di proscrizione Lgbt: «Con questi omofobi non si discute»
Giorgia Meloni e Matteo Salvini (Ansa)
Alla vigilia dell'inizio dei lavori in Aula i paladini del ddl Zan alzano il livello dello scontro. Gabriele Piazzoni (Arcigay): «Nessun dialogo con gli oppositori». E il dem che firma il testo fa i nomi: Simone Pillon, Massimo Gandolfini, Matteo Salvini e Giorgia Meloni.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings