benetton

Autostrade sta per cambiare pelle. Ma potremmo ritrovarci i Benetton
Luciano Benetton (Getty Images)
Dopo la tragedia del Ponte Morandi, lo Stato ha separato Aspi e la famiglia veneta (dietro ricca buonuscita). Ora però un riassetto della società, con un complicato gioco di scatole cinesi, può rimettere Atlantia in sella.
L’assemblea di Mediobanca tiene i vecchi manager. Nagel tende la mano a Delfin
Alberto Nagel (Ansa)
Votata la lista del cda e confermati i vertici. Al gruppo Del Vecchio due consiglieri e il presidente dei sindaci. L’ad: «La possibilità di competere è un vantaggio».
L’ex ad di Autostrade condannato a 6 anni per i 40 morti del bus caduto dal viadotto
Ansa
In appello Giovanni Castellucci giudicato colpevole di omicidio e disastro colposo. L’uomo Benetton: «Serviva capro espiatorio».
C’erano 43 morti e i «magliai» tiravano sul prezzo
Getty Images

Ogni giorno che passa, il processo per il crollo del ponte di Genova in cui morirono 43 persone ci riserva una sorpresa. L’ultima è di ieri: una telefonata fra Gianni Mion e Alessandro Benetton intercettata dagli investigatori. L’uomo chiave della famiglia di Ponzano Veneto e il figlio del patriarca della dinastia di magliai discutono delle pressioni esercitate dal governo affinché i Benetton lascino Autostrade per l’Italia. Siamo nel 2020 e Giuseppe Conte, quello della caducazione della concessione, è presidente del Consiglio. Da mesi, mentre l’inchiesta della procura langue, Palazzo Chigi prova a trovare una via d’uscita.

Continua a leggereRiduci
«Guadagni illeciti dei Benetton»: truffa e peculato, primi indagati
Gianni Mion e Alessandro Benetton (Getty Images)

I pm romani hanno acquisito documenti nella sede di Autostrade. L’inchiesta si concentra su mancate opere e manutenzioni a fronte di costanti aumenti di pedaggi. Che in gran parte sarebbero finiti in tasca alla famiglia.

Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings