ponte morandi

La trattativa Stato-Benetton
Luciano Benetton (Getty Images)

I pm che indagano sull’acquisto di Aspi da parte del governo (otto miliardi pagati alla famiglia veneta) hanno sentito il dirigente del ministero delle Infrastrutture che, come rivelato dalla «Verità», aveva dato ad Autostrade rimborsi non dovuti per le restrizioni.

Da politici e organi di stampa una vergognosa coltre di silenzio
(IStock)
Media e politici preferiscono parlare di facezie anziché chiedere giustizia per i 43 morti del ponte Morandi.
Il verbale choc che svergogna i Benetton
Ansa

L’uomo forte della famiglia (non indagato) parla ai pm sul crollo del Morandi. Svela un incontro del 2010. Già allora si sapeva di un difetto del ponte: «I tecnici erano perplessi che potesse stare su». Poi dice: «Chiesi se un ente esterno avesse certificato la sicurezza. Mi dissero che ce la autocertificavamo con Spea. Rimasi terrorizzato». E che fece? Nulla, se non lasciare Atlantia.

Uno scandalo che fa ribrezzo. E la politica ha colpe gravi
Gianni Mion (Ansa)
Dallo Stato, pioggia di soldi sulla famiglia. I responsabili (Pd e M5s) ne rispondano.
Morandi, il pedaggio di Autostrade. 600.000 euro per uscire dal processo
Getty Images
Aspi e la gemella Spea pronte a patteggiare con poco più di un milione nel procedimento sui report falsi fatti per anni sulla rete viaria. È il «sistema» che ha arricchito molti. E che, dopo disastro e beffe, sarà scordato.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings