aifa vaccini covid

Il vaccino modifica il ciclo? L’Aifa dorme
Ansa
  • Travolta dalle segnalazioni, l’Agenzia europea del farmaco chiede approfondimenti circa l’impatto dei sieri sulla fertilità femminile. Nel report italiano, invece, i disturbi che allarmano l’Ema non sono presi in considerazione. I ginecologi: «Solo stress».
  • Il rapporto sulla farmacovigilanza minimizza, ma mancano i numeri sui più piccoli.

Lo speciale contiene due articoli.

Pubblicata la relazione sui vaccini. Altri 7 morti sicuramente causati dalle iniezioni, ma il 40% dei casi gravi non viene esaminato. L’ente precisa: «I sintomi meno critici non ce li segnalano più». E Nicola Magrini minimizza il problema: «I malori? Sono l’effetto nocebo».
Italia maglia nera per le segnalazioni
Ansa
Non solo Francia e Germania, pure Olanda, Grecia ed Estonia hanno tassi migliori dei nostri in tema di farmacovigilanza. Pur avendo somministrato molte meno dosi.

L’Agenzia del farmaco non pubblica bollettini sui danni da vaccino da quattro mesi. Ma abbiamo scoperto che i dati nascosti ai connazionali vengono forniti all’Ema: quasi 18.000 segnalazioni in questo periodo. E una su sei risulta «grave»: miocarditi, pericarditi, embolie polmonari, trombosi. Giallo sul numero dei morti.

Dopo 16 morti la legge ignora i possibili mali procurati dal vaccino
Il direttore generale dell'Aifa, Nicola Magrini (Ansa)
  • Il ddl Sostegni stanzia solo 50 milioni di indennizzi per il 2022, «in assenza di dati su eventi avversi». Basta chiedere all’Aifa.
  • La lucchese Irene Cervelli, 41 anni, era andata in coma e oggi non è più autosufficiente.

Lo speciale contiene due articoli.

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings