La Obama sbaraglierà la collega dem, ma sarà vittima della dinastia

True
L'ex first lady Michelle ha concrete possibilità di conquistare la nomination democratica alle elezioni del 2020, ma in un eventuale scontro con The Donald non avrebbe chance: il cognome la penalizzerebbe come è stato per la Clinton che a sua volta sta scaldando nuovamente i motori.
Nel libro di Paolo Nori su Dostoevskij, le parole con cui l'autore di «Delitto e castigo» si sdebita con la tata del suo «collega»
Getty images
Kevin De Bruyne, perno del City e tra i più forti centrocampisti al mondo, ha spuntato un maxi rinnovo trattando da solo con la società. Al tavolo niente agente, solo una montagna di statistiche sul proprio rendimento: il club ha accettato. Addio ai casi Donnarumma?
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings