Oggi in edicola


La pace si allontana e a rimetterci siamo anche noi
Ansa

La Russia ha deciso di espellere 24 diplomatici italiani. La cacciata, che non è una misura esclusivamente riservata a noi perché Mosca ha deciso di allontanare anche i rappresentanti di Francia e Spagna, era nell’aria. Il 5 aprile, dopo l’invasione dell’Ucraina, in accordo con altri Paesi europei, il governo Draghi aveva messo alla porta 30 addetti dell’ambasciata russa, etichettandoli come persone non gradite. A stupire è semmai il ritardo con cui è arrivata la «rappresaglia» di Vladimir Putin.

Manca il grano, riparte l’invasione
  • Raffica di sbarchi in Puglia, Calabria e Sardegna. Però come al solito la situazione più drammatica è a Lampedusa. Già oltre 1.000 persone nel centro d’accoglienza e soli tre bagni chimici. È un inferno, ma nessuna notizia di Luciana Lamorgese.
  • A spingere i migranti anche la fame: la crisi ucraina fa mancare le materie prime. E Ursula von der Leyen da una parte dà soldi, dall’altra li toglie.

Lo speciale contiene due articoli.

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings