Lumache, il «pesce» dei digiuni penitenziali

Lumache, il «pesce» dei digiuni penitenziali
Più facili da catturare del mammouth o del coniglio, furono considerate un'ottima preda da caccia e una carne ricca di proteine. In seguito papa Pio V le sdoganò come cibo da magro. Furono un salvavita per il popolo nelle carestie dopo le epidemie di peste.
C’è il rischio degli scaffali vuoti. Comparto alimentare verso lo stop
Ansa
Il caro energia e materie prime, le quarantene e i divieti Covid mettono in pericolo il 35 % del Pil fra turismo ed enogastronomia. Di nuovo in crisi il settore fiere. La folle corsa delle bollette sta bloccando le produzioni.
Caos scuola, Bianchi litiga coi presidi: «Metà classi in Dad». «No, solo il 6%»
Patrizio Bianchi (Ansa)
Pasticcio sui numeri degli alunni che seguono le lezioni da casa: per l’Anp sono il 50%, per il ministero il 93,4 % lavora in presenza. Il sindacato Gilda: «I dati danno un’idea riduttiva del reale disagio che viviamo».
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie

#LaVeritàAlleSette

alle-7-video
Trending Topics
Change privacy settings