Almeno l'Asia si prepara a dire «basta» alla maternità surrogata

True
Almeno l'Asia si prepara a dire «basta» alla maternità surrogata
iStock
  • Il Paese, famoso per i prezzi stracciati con cui vengono venduti i bambini, si prepara a bandire la pratica della gestazione per altri. La legge vuole limitare lo sfruttamento delle donne nelle zone rurali svendute per poche migliaia di dollari.
  • Le famiglie poli-genitoriali sono la nuova moda nelle metropoli statunitensi dove, coppie di amici anche dello stesso sesso, adottano bambini con la pratica dell'utero in affitto per supplire alla voglia di diventare genitori senza però rinunciare al divertimento degli appuntamenti o degli incontri casuali.
  • La storia di Meena, 35 anni e tre volte mamma surrogata: «Non me ne pento, lo faccio per garantire un futuro ai miei figli» e di una quarantaduenne indiana costretta, nonostante i problemi di salute, ad affittare l'utero dalla sua famiglia e deceduta dopo 17 settimane di gestazione.

Lo speciale comprende tre articoli.

I parenti dell’eroe Todaro: «Non strumentalizzatelo. Che c’entra lui con le Ong?»
Il Capitano di Corvetta Salvatore Todaro (Getty Images)
Il film sul sommergibilista, che ne fa una specie di Carola Rackete ante litteram, non piace agli eredi: «Gli accostamenti con l’attualità mistificano le sue imprese».
«Noi delle baby gang vestiti di nero perché così non si vede il sangue»
Nel riquadro, alcuni fotogrammi delle baby gang in azione a Padova (IStock)
Viaggio nel disagio giovanile. Sono bande che infestano un po’ tutte le città italiane, soprattutto al Nord. «Il nostro divertimento è bere, fumare, picchiare. Siamo divisi in gruppi a seconda delle nazionalità».
Becciu in chat: «Il Papa vuole la mia morte»
Angelo Becciu (Ansa)
Il cardinale parlava di Bergoglio in un gruppo con i familiari: «Non pensavo arrivasse a tanto». E i parenti rincaravano: «È un vigliacco». Il nuovo capo d’imputazione, associazione a delinquere, sorge dall’inchiesta sulla coop di Ozieri del fratello.
La società deve temere chi rifiuta il merito
Getty images
La mediocrazia è il frutto di una sinistra che ha negato ai professori il dovere di valutare gli studenti, poi imposto il 18 politico e infine cancellato la laurea in 5 anni. Ma bisogna poter distinguere i professionisti di prim’ordine dai meno bravi e dagli scadenti.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings