Con Bolsonaro addio alla sinistra. Il Sudamerica diventa atlantista

True

Il Brasile sta cambiando rotta. Entrato in carica lo scorso gennaio, il nuovo presidente, Jair Bolsonaro, sta imprimendo una rapida svolta alla politica estera del Paese. Una svolta, sotto molti profili, in netta controtendenza rispetto alle linee seguite dai suoi predecessori. Brasilia mira infatti a un riposizionamento geopolitico, che le consenta di instaurare un'intesa più forte con l'orbita statunitense. Una strategia che, negli ultimi mesi, l'uomo di Brasilia ha perseguito, intrecciando piani differenti.

Luca Barbareschi (Getty images)
L'attore e regista: «Un pugno di multinazionali decidono di cosa si nutrono le menti di miliardi di persone. E noi, nonostante il nostro patrimonio culturale, siamo succubi. La Rai può ribellarsi producendo più contenuti nazionali da vendere. Ma Draghi deve decidersi»
Daniele Franco (Ansa)
La misura, a cui il M5s non vuole rinunciare, probabilmente non rientrerà nel Sostegni bis. E la discussione sull’Irpef, iniziata ieri nelle commissioni riunite, creerà nuove tensioni. Domani il Consiglio dei ministri
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings