La strada di Draghi non è in discesa. Con i partiti rischia la guerriglia

Ieri il primo Cdm, ma alcune nomine non sono piaciute alle segreterie, scavalcate dall'ex banchiere. Che ora deve sporcarsi le mani e impostare un rapporto proficuo con i leader per sminare il cammino.
Marco Travaglio (Ansa)
Il direttore del Fatto attacca in pubblico il premier e gli dà del figlio di papà mentre è rimasto orfano a 15 anni. Il ministro «miracolato» dall'ex banchiere centrale non fa una piega e si scatena la polemica.
Bruno Tabacci (Ansa)
Singolare che Mario Draghi abbia delegato proprio lui a «programmazione e coordinamento della politica economica». Provocazione assumere Elsa Fornero e l'ex supercommissario.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings