La sanità del Lazio viaggia nel disastro. Si controlla la gente ma non le istituzioni

La sanità del Lazio viaggia nel disastro. Si controlla la gente ma non le istituzioni
Nicola Zingaretti (Ansa)
Una storiaccia al Sant'Eugenio di Roma ha portato a un esposto. Però inefficienze e abusi regionali vengono coperti dal silenzio.
La Meloni dà la linea sulle intercettazioni. «Per modificarle lavoreremo con i pm»
Carlo Nordio e Giorgia Meloni (Ansa)
Il premier: «Con Carlo Nordio rapporto ottimo». Il ministro: «Spero in un incontro al più presto». Ma intanto la riforma non decolla.
Il Pd strizza l'occhio all'abusivismo edilizio
Alessio D'Amato (Imagoeconomica)

Il candidato presidente alla Regione Lazio Alessio D’Amato: «Per le periferie non possono rimanere appese le 50.000 domande che risalgono alla prima sanatoria, è una situazione ingestibile perché si bloccano fondi, 25 miliardi che potrebbero essere utilizzati per creare occupazione».

Finisce in manette pure Bonafede. Era l’alter ego di Messina Denaro
Andrea Bonafede (Ansa)
Arrestato l’uomo che ha prestato la sua identità al boss. In un covo trovati abiti femminili, in un altro scatole vuote: qualcuno ha fatto in tempo a portar via il contenuto? Il concessionario: auto comprata non in contanti.
Dalle sigarette al vino: i nuovi puritani a caccia delle streghe
iStock
Una tendenza in corso, accelerata dal Covid, vuole le élite intente a renderci più «performanti», a costo di mettere il becco nelle nostre abitudini private. Un finto ascetismo che convive con l’edonismo sfrenato.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings