Il capo del Dap sbaglia e se ne va. Bonafede fa errori peggiori e resta

True

Ora che Francesco Basentini ha deciso di mollare la poltrona da direttore del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria (e uno stipendio da 320.000 euro l'anno), l'ultima moda nazionale è diventata gridare: "Abbasso Basentini!". Sull'ex capo del Dap tutti maramaldeggiano, giornali, magistrati e politici: è soltanto colpa sua, dicono, se troppi boss di mafia, camorra e 'ndrangheta sono usciti dalle celle, approfittando del rischio di contagio da Covid-19, per essere trasferiti agli arresti domiciliari dai Tribunali di sorveglianza. Gli errori del ministro sono però molto più gravi, compresa la sottovalutazione.

George Ferzoco (getty images)
All'università di Toronto, per i 700 anni della morte dell'Alighieri, l'italianista George Ferzoco di origini abruzzesi ha avviato un progetto basato sulla condivisione dell'«Inferno» nei vernacoli regionali e in numerose lingue straniere
Luigi Di Maio (Ansa)
Il ministro degli Esteri si intesta il ritiro dei 900 militari italiani dall'Afghanistan e parla di «decisione storica». Ma è una scelta ratificata dalla Nato e presa da Joe Biden per i soldati Usa. L'irritazione del mondo delle stellette
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings