È la rivincita di Mutti, il grande accusatore

  • Il fondatore dei Proletari armati collaborò con la giustizia rivelando i crimini di Battisti. In cambio, ricevette accuse dagli intellò e dallo stesso terrorista, che gli diede del boia. Oggi fa l'operaio e non crede al pentimento: «È una furbata per fare meno galera».
  • Negli anni decine di politici e intellettuali si erano spesi per difendere l'ex Pac e ora fanno i conti con le sue ammissioni. Il vignettista: «È giusto che paghi». Giovanni Russo Spena: «Figura che non mi piace».

Lo speciale contiene due articoli

(IStock)
Secondo molti biblisti non fu la mela a far cacciare Adamo ed Eva dall'Eden. Ipotesi avvalorata da testi e opere d'arte medioevali Simbolo di prosperità, di fertilità e salvezza, la pianta asiatica fu una delle prime coltivate dall'uomo, millenni prima del grano.
Arrigo Cavallina, ex fondatore dei Pac (Ansa)
L'ex terrorista Arrigo Cavallina: «Colpire persone come lui o Sabbadin fu una mostruosità, però io ero già uscito dal gruppo e non ho mai ucciso». «Battisti? Voleva cambiare le cose. Mi chiese di imboscarlo quando era ricercato».
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie

#LaVeritàAlleSette

La Verità alle sette
Trending Topics
Change privacy settings