Il decreto salva casa in cdm mercoeldì

True
Il decreto salva casa in cdm mercoeldì
Matteo Salvini (Ansa)

«Non è assolutamente un condono edilizio, ma un provvedimento per regolarizzare piccole difformità e irregolarità che interessano, secondo il Consiglio nazionale degli ingegneri, quasi l’80% del patrimonio immobiliare». È la rassicurazione del ministero delle Infrastrutture sul decreto salva casa fortemente voluto dal vicepremier leghista Matteo Salvini che mercoledì sarà varato dal consiglio dei ministri e che subito dopo passerà in parlamento.

La riedizione della maggioranza della scorsa legislatura, con popolari, socialisti e macroniani, è tutt’altro che inevitabile. Il nuovo Parlamento europeo è molto più spostato a destra di quello precedente. Washington, poi, non si fida della sinistra.
Ritratti | Cesare Romiti, il manager di ferro

Un romano trapiantato a Torino e a Milano che nei suoi quasi cento anni di vita ha rappresentato un certo modo di fare capitalismo in Italia. Il sessantaduesimo podcast di Ritratti è dedicato a lui e alla sua storia. Buon ascolto.

Colonna sonora: CAKE - I Will Survive

Cade il tabù della destra. Adesso tocca all’Europa
Eri Ciotti (Imagoeconomica)
Svolta cruciale a Parigi: i gollisti assieme a Rassemblement national alle Politiche. Si spacca il fronte contro gli alleati di Meloni e Salvini. Ancora più difficile escludere i conservatori dal futuro governo Ue. Gli Usa vogliono indebolire il potere dei socialisti a Bruxelles. E il Quirinale...
Nelle rose del governo c’è la spina di Milano
Giorgia Meloni (Ansa)
Se non vuol vanificare il suo 28,8%, il premier dovrà battersi sia a Bruxelles sia su dossier come riforme e manovra. Ma soprattutto deve conquistare la capitale economica del Nord, da 13 anni in mano alla sinistra. Stavolta il candidato sindaco va scelto per tempo.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings