Da statale a pubblico. La libertà, oggi soffocata, rinasce rivendicando l'operosità

True

Oggi ci vengono tolte tante libertà, ci viene detto quello che possiamo e non possiamo fare. La nostra operosità quotidiana viene limitata. Il sentimento è comune, è di tutti. Il sentimento, il sentire, è comune e ci accomuna. Ma storicamente la nostra operosità cambia volto. L'obbedienza alle prescrizioni risponde a una esigenza che tocca un certo fondo della nostra coscienza. E il limite alla libertà dell'operare apre a una operosità più legata ai rapporti tra noi e al senso di una appartenenza alla nostra storia e alla nostra tradizione che, al di là di ogni frettoloso nazionalismo, riscopre in qualche modo il valore di questo piccolo lembo di terra che chiamiamo il «nostro Paese».

Roberto Burioni (Ansa)
Roberto Burioni gufa ancora contro il ritorno alla normalità: «Si stanno creando le premesse per richiudere tutto». Per Roberto Speranza, i virostar e certa sinistra la ripartenza è intollerabile. Ma stavolta non ci faremo blindare.

Torniamo a frequentare le ciliegie e le accostiamo con il salmone fresco. Sperimentiamo questo abbinamento di morbidezze e di dolcezze. All'opera!

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings