Da statale a pubblico. La libertà, oggi soffocata, rinasce rivendicando l'operosità

True
Da statale a pubblico. La libertà, oggi soffocata, rinasce rivendicando l'operosità

Oggi ci vengono tolte tante libertà, ci viene detto quello che possiamo e non possiamo fare. La nostra operosità quotidiana viene limitata. Il sentimento è comune, è di tutti. Il sentimento, il sentire, è comune e ci accomuna. Ma storicamente la nostra operosità cambia volto. L'obbedienza alle prescrizioni risponde a una esigenza che tocca un certo fondo della nostra coscienza. E il limite alla libertà dell'operare apre a una operosità più legata ai rapporti tra noi e al senso di una appartenenza alla nostra storia e alla nostra tradizione che, al di là di ogni frettoloso nazionalismo, riscopre in qualche modo il valore di questo piccolo lembo di terra che chiamiamo il «nostro Paese».

Non usare un bene che ci piacerebbe utilizzare e quindi accettare un benessere inferiore è un controsenso. La maggiore efficienza di una risorsa ne comporta un impiego più rilevante. E non c’è proprio nulla di male.
Contro il caro bolletta un taglio ai tagli Irpef
Daniele Franco (Ansa)
Il governo deve trovare un testo da inviare in fretta al Senato. Circa 300 milioni di euro saranno recuperati da singole voci di spesa. Mezzo miliardo, invece, dagli 8 miliardi del fondo per la riduzione dell’imposizione fiscale. Insomma, pagheranno tutti un po’ di più.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie

#LaVeritàAlleSette

alle-7-video
Trending Topics
Change privacy settings