La corsa al Colle inizia con il tiro ai piccioni

La corsa al Colle inizia con il tiro ai piccioni
Pier Ferdinando Casini e il presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati (Ansa)
Destra e sinistra passano la domenica a fare summit e liste di nomi di facciata. Enrico Letta spinge Andrea Riccardi ma ci pensa Matteo Renzi a impallinarlo. Matteo Salvini annuncia «donne e uomini di valore» e silura Pier Ferdinando Casini. Il voto di oggi darà il via alle trattative. Mario Draghi e Sergio Mattarella ancora in pista.
Ragazzina morta al Bambino Gesù: negata l’archiviazione a Locatelli
L'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma (Imagoeconomica)
Il giudice di Roma sentirà le dottoresse che seguirono Lisa Federico, deceduta nella corsia diretta dal prof dopo un trapianto di midollo da una donatrice incompatibile. L’ira del papà: «Lui doveva almeno vigilare».
Inconsapevolmente, i furboni che si vantano di non aver votato hanno spianato la strada a Pd e Avs. Ai quali non importa se la partecipazione è ai minimi. Anzi, proprio grazie alle urne vuote, pur prendendo meno voti aumentano le loro percentuali.
La condanna del figlio travolge Joe Biden: Hunter adesso rischia 25 anni di galera
Hunter Biden (Ansa)
False dichiarazioni e possesso di armi quando era drogato. A imbarazzare il presidente anche le sue relazioni opache.
«Voto di scambio mafioso»: inchiesta sul sindaco Pd di Reggio Calabria
Giuseppe Falcomatà (Imagoeconomica)
Giuseppe Falcomatà inguaiato dalle intercettazioni: uno degli indagati guidava un circolo «dem» e tesserava persone legate ai clan.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings