In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Change privacy settings

Shopping «instagrammabile» grazie ai negozi pop up

True
  • I negozi temporanei sono la nuova frontiera del marketing. Seducono i Millennials e la Generazione Z a colpi di selfie e così le vendite aumentano del 46%.
  • Dal negozio di Dior dove personalizzare la propria bottiglia di profumo, alla casa di Barbie riprodotta alla Gallerie Lafayette di Parigi. Gli store più famosi nel mese di dicembre.

Lo speciale contiene sette articoli e gallery fotografiche.

Glossier, Londra

Glossier, il marchio di cosmetici che ha fatto il suo debutto online qualche anno fa ha aperto il suo primo spazio a Londra, a pochi passi da Covent Garden. Il negozio è diviso in quattro stanze caratterizzate dalla carta da parati di colori diversi. Si passa dal rosa al verde, dall'azzurro al rosso, fino ad a arrivare a un giallo brillante. Dalla sua apertura i primi di dicembre, ogni giorno centinaia di ragazze si mettono pazientemente in fila aspettando il loro turno per acquistare rossetti e creme per il viso. Ogni angolo del negozio è il perfetto sfondo per un selfie, ma a catturare l'attenzione è la stanza dove vengono riprodotti i famosi tetti di Londra, color rosa pastello. Le foto scattate sono migliaia.

Amazon, Milano

Dal 27 novembre al 1 dicembre, a San Babila ha aperto le sue porte un negozio firmato Amazon. Creato su due livelli, lo spazio permetteva ai visitatori di scoprire differenti aree tematiche dedicate alla diverse categorie di prodotti. Scaricando un'app, lo store si trasformava in un universo tutto da scoprire grazie alla realtà immersiva. Tanti gli eventi organizzati durante la settimana, e altrettanti set dove scattare foto, come quello che rimanda al sottosopra di Stranger Things.

Dior, Milano

Rimarrà aperto durante tutto il periodo natalizio, il Christmas store firmato Dior. La maison francese, che si è occupata anche delle luminarie in centro città, offre anche una serie di creazioni dal packaging di design in edizione limitata. Le quattro fragranze iconiche, ad esempio, possono essere personalizzate per un regalo davvero speciale. All'interno del Christmas store è possibile anche accedere alle beauty class e consulenze make up, per avere il look perfetto durante le feste.

Instagram, Londra

Dal 5 al 15 dicembre, i grandi magazzini Selfridges di Londra hanno ospitato il primo Instagram store al mondo. Uno spazio dedicato a otto brand nativi digitali che devono proprio al social il loro successo. Parliamo di The Frankie Shop, One dna, Kim Shui, Atelier Stella, Hopscotch London, Ammé London, Tandem e Mene.

Barbie, Parigi

Le Gallerie Lafayette hanno invece dato spazio a un pop up store dedicato alla bambola più famosa del mondo: Barbie. L'iniziativa, nata per festeggiare i 60 anni della bambola, ha visto la creazione di una riproduzione in scala 1:1 della celebre casa di Barbie, in tutte le sfumature del rosa. Aperto fino al 31 dicembre, lo spazio offre una gamma di prodotti in edizione limitata e permette ai più nostalgici di fare un viaggio a ritroso nella storia della biondissima Barbara Millicent Roberts.

Pan di stelle, Milano

Pan di stelle ha occupato la piazza Tre Torri di City Life a Milano, dando vita a una serie di eventi che animeranno la piazza fino alla vigilia di Natale. A fare il suo debutto sarà la nuova Biscocrema e i biscotti Pan di stelle, pronti a rubare il primato della Nutella. Ci riusciranno? Intanto potete farvi una foto in mezzo a centinaia di stelle dorate o persino all'interno di un barattolo di Pan di stelle.

Il pop up store di Glossier in Covent Garden a Londra

La casa di Barbie alle Gallerie Lafayette di Parigi

I pop up store di Harry Styles a Los Angeles, Londra e New York