Zingaretti e Di Maio sono disperati

Ferragosto è stato deliziato dalle interviste di Nicola Zingaretti e Luigi Di Maio. La prima alla Repubblica e la seconda alla Stampa, cioè ai giornali della famiglia Agnelli, per intenderci quella del prestito da sei miliardi e mezzo garantiti dal governo. Ai quotidiani amici, sia il segretario del Pd che l'ex capo politico del Movimento 5 stelle avevano poco da dire, se non che l'alleanza di governo deve proseguire a tutti i costi.

iStock
Quando siamo al lavoro, il nostro cervello ha bisogno di pause in cerca di gratificazioni. Suggerisco di evitare i solitari davanti al pc e guardarsi un video che dia emozioni. Io opto per gli ori azzurri di Tokyo: potente antidoto alla noia e ottima scarica di dopamina.
Ansa
Con la scusa di monitorare i contagi e le violazioni degli assurdi divieti, il controllo sarà sempre più capillare sui cittadini. Molti dei quali, a causa della mania vaccinista, sono spinti a disprezzare chi rifiuta la puntura.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings