Trump si siede al tavolo dei talebani e decide pure il futuro delle nostre truppe - La Verità
Home
In primo piano

Trump si siede al tavolo dei talebani e decide pure il futuro delle nostre truppe

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

La politica militare di Donald Trump, più ancora della politica estera della quale è diretta espressione e applicazione, segue il principio guida che l'allora candidato Trump rivelò in un celebre colloquio con l'editorial board del Washington Post. Disse allora: «Sarò "unpredictable"», assumendo l'imprevedibilità, il carattere non banale e non convenzionale delle decisioni e delle priorità, come punto di riferimento. Adesso ha deciso di dialogare direttamente con i talebani per uscire dal pantano afgano portato avanti da Barack Obama. Il cambio di passo impatterà sulla presenza dei militari italiani anche in Iraq e nel Mediterraneo.

Lo speciale contiene tre articoli.

In primo piano

Washington appoggia l’azzardo leghista contro l’asse tra Cina, Francia e Germania

Ansa

Se Matteo Salvini ha rotto, è anche perché sa che gli Usa lo supportano nella sfida a dem e grillini, fedeli a Pechino, Parigi e Berlino.
In primo piano

Hong Kong, Trump minaccia la Cina di far saltare l'accordo commerciale in caso di violenza

In primo piano

Trump toglie i dazi alle Bibbie fatte in Cina

Ansa

Insieme con altra letteratura religiosa sono state rimosse dall'elenco degli articoli che dovranno affrontare la sovrattassa del 10%. Da Pechino il 65% delle importazioni Usa del settore (92 milioni di dollari). Plauso degli evangelici, ma resta il balzello sui rosari.
In primo piano

Trump punta a dominare l’area dell’Artico

Ansa

Il progetto di acquistare la Groenlandia scatena le ironie in mezzo mondo, ma il presidente Usa ha un piano ben preciso: aprire nuove rotte commerciali, proteggere il fianco orientale e rafforzare la presenza militare in una delle aree più strategiche del globo.
In primo piano

Secondo il Wsj Trump vorrebbe acquistare la Groenlandia, ma la Danimarca non avrebbe intenzione di cederla

In primo piano

Tra Riad e Abu Dhabi l'idillio si è rotto

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

Le relazioni tra Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti hanno partecipato a traballare. Si tratta di un fattore significativo, soprattutto se letto alla luce delle crescenti turbolenze che stanno sempre più caratterizzando lo scacchiere mediorientale.

In primo piano

L’Argentina fa crac. E Trump scarica il filo cinese Macri

Ansa

Il successo dei peronisti alle primarie fa crollare Borsa e peso. Intanto gli Usa, ostili all'asse con Xi Jinping, stanno a guardare.
In primo piano

«Truppe Usa via dalla Germania»

Getty

Donald Trump accusa Angela Merkel di non partecipare alle spese per la difesa della Nato. E minaccia di spostare i soldati in Polonia, dove il governo è sempre pronto a comprare i caccia F35.
In primo piano

Haftar viola la tregua in Libia. Al Serraj non riesce ad arginarlo

In primo piano

La nuova destra appoggi la lotta di Hong Kong

Ansa

Sostenere la battaglia per l'autonomia da Pechino dell'ex colonia britannica non è solo un dovere morale, ma un'occasione strategica. L'Occidente unito può finalmente disinnescare la mina cinese, resa sempre più esplosiva della sua fragilità interna.