Trump invita Putin al G11 e apparecchia lo scambio di territori Serbia-Kosovo

True
Trump invita Putin al G11 e apparecchia lo scambio di territori Serbia-Kosovo
Vladimir Putin e Donald Trump (Ansa)

Donald Trump sta cercando di accrescere la pressione globale nei confronti del regime asiatico. L'idea di convocare un G11, ovvero le economie più sviluppate della terra insieme a India, Corea del Sud, Australia e Russia, ha spiazzato le leadership di molte capitali europee, soprattutto Berlino. Obiettivo: distaccare la Russia dall'abbraccio mortale con Pechino nel quale Vladimir Putin è stato spinto contro la sua volontà dalle sanzioni economiche di Barack Obama in seguito all'annessione della Crimea. Chiudere la partita del Kosovo con uno scambio territoriale significa in verità fornire alla Russia il precedente internazionale con cui definire i propri interessi in Ucraina orientale e Crimea. Uno scambio di cortesie realpolitiche tra i due ex nemici della guerra fredda.

Teheran (per adesso) in mano a un filorusso
Mohammad Mokhber (Ansa)
  • A guidare la Repubblica islamica fino al voto sarà Mokhber, braccio destro di Khamenei e artefice dell’accordo con Mosca sui droni. Il cambio di vertici potrebbe rafforzare le ambizioni nucleari del regime e, di conseguenza, compromettere la distensione con Riad.
  • Polemiche per la solidarietà di Bruxelles. L’olandese Wilders: «Non in mio nome». Ursula muta, Michel e Borrell afflitti.

Lo speciale contiene due articoli.

«Cocaina comprata con l’auto blu». Divieto di dimora per Miccichè
Gianfranco Miccichè (imagoeconomica)
L’ex capo del parlamentino siciliano nega. Il gip: la vettura usata pure per il gatto.
Al porto scatta l’occupazione dei sindacati
Ansa
Prima il presidio in piazza, poi l’assemblea permanente nella sede dell’autorità a Genova. L’Usb si scontra con la Triplice per l’esclusione della sigla autonoma dalle Rsu aziendali e per il silenzio sull’inchiesta: «Cgil, Cisl e Uil zitte sulle mazzette».
Le concessioni a Spinelli e Aponte sbloccate dal «team» di Mr. Msc
Gianluigi Aponte e Aldo Spinelli (Ansa)
Nelle carte dell’inchiesta sul porto di Genova la «clausola» per l’affidamento del Terminal rinfuse studiata dal manager Alfonso Lavarello, vicino all’armatore, e caldeggiata in comitato di gestione da Carozzi.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings