redditometro

Il governo ferma il redditometro. Per adesso
Giorgia Meloni (Ansa)
Archiviata l’ultima versione, ma Giorgia Meloni non chiude le porte all’accertamento sintetico: «Voglio vedere meglio la norma, bisogna ragionare nel merito su provvedimenti efficaci sulla grande evasione, sui fatti intollerabili, per garantire il cittadino».
L’ipocrita cortocircuito di dem e M5s
Elly Schlein e Giuseppe Conte (Ansa)
Mentre attacca il redditometro, l’opposizione parla a sproposito di condono. Scordano i casi (come quello milanese) in cui i rossoverdi hanno chiuso un occhio...
Firmato il provvedimento che ferma la misura
Marco Osnato, presidente della commissione Finanze della Camera (Ansa)
Leo e Spalletta siglano l’atto di indirizzo che sospende tutto fino ai decreti attuativi della delega fiscale.
I dati della Corte dei conti dimostrano che gli accertamenti sintetici, nelle varie forme che si sono susseguite negli anni, hanno portato a incassi minimi. Urge voltare pagina per modificare il rapporto Stato-contribuenti.
Giorgia blocca tutto: «No al Grande Fratello»
Maurizio Leo (Ansa)
Il premier chiama il viceministro Leo e sospende il decreto. La gaffe dell’esecutivo ora può essere l’occasione per scrivere una legge ad hoc, che metta regole chiare agli accertamenti. E soprattutto per accelerare la pratica della riforma delle tasse.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings