pietro ichino

Vaccinati o licenziati? Per i sindacati non è un’eresia: «Ci vuole l’obbligo»
Ansa
Dopo la provocazione di Pietro Ichino sui lavoratori da cacciare se rifiutano il siero, Cgil, Cisl e Uil dichiarano guerra a «ogni sacca di sfiducia». Sulla scia delle aperture di Annamaria Furlan: «Una legge ad hoc è urgente».
L’obbligo nuoce alla libertà (e anche alla salute)
Domenico Arcuri (Ansa)

Per evitare che qualche sciocco mi accusi di essere un convinto No Vax, metto subito le mani avanti: non sono contro i vaccini. Anzi, ho un'inguaribile fiducia nella scienza, al punto che quando ne ho bisogno mi affido senza riserve al medico di turno. La premessa era d'obbligo, perché ormai chiunque sollevi qualche dubbio sulle cure contro il coronavirus rischia di essere messo al bando, indicato come uno spargitore di fandonie.

«Ma finora nessuno ha verificato se gli statali a casa lavorano o no»
Pietro Ichino (Ansa)
L'avvocato (iscritto al Pd) Pietro Ichino: «Bisogna distinguere fra chi s'impegna di più e chi nemmeno risponde al telefono. A volte i tempi per le pratiche sono triplicati. Lo sciopero? Errore»
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings